Atalanta-Inter nel tempo di un caffè

Aprile 14, 2018

ATTENZIONE: SANTON IN CAMPO. RIPETO: SANTON IN CAMPO.

Siete stati avvertiti. Proseguite a vostro rischio e pericolo.

Pronti via ed è subito assedio nerazzurro. Nerazzurro dell’Atalanta purtroppo, ma è bello vedere che qualcuno porta in alto i nostri colori.

Spalletti schiera una formazione inedita giustificandola con ” ueehehehehe lavorare durooooo”

Beh almeno ha messo MITT….. ehi. DOVE CAZZO È MITT

PERCHE’ MITT STA GIOCANDO CON L’ATALANTA E STA FACENDO I NUMERELLI A MIRANDA??????????????????????

Si sarà confuso per colpa delle magliette simili.

Gomez si divora il gol del vantaggio. “È una stagione così per il Papu”
Non dirlo a noi.

Karabarrow sfiora il gol in occasione personale.

GASPERINI: 1 MITT

SPALLETTI: 0 MITT

NON CI SIAMO.

 

Il MITT sbagliato

 

Gomez fa ballare un tango a D’Ambrosio manco fosse Morticia

Arriviamo al 45′ sullo zero a zero. nonostante i pericoli, diciamo la nostra in attacco, dove Perisic lanciato a rete si divora il gol. Inaspettato, vero?

INTERVALLO:

GASPERINI: 1 MITT 1 TOGL
SPALLETTI: 0 MITT

DAI CHE KARABARROW FA IL SECONDO TEMPO CON NOI

8′- Triangolazione incredibile dell’Inter con Icardi che va verso la rete, arriva HaDeBoer a deviare in corner. La maledizione olandese continua.

12′ sta cambiando l’inerzia del match senza Karabarrow. Se MITT la vinciamo.

Ripeto: se entra MITT la vinciamo.

15′ TENTA IL TIRO DAVIDINOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
palla lontana, ma certe cose non si vedono tutti i giorni.

L’Atalanta sta calando rispetto ai ritmi pazzeschi del primo tempo, serve solo un MITT.

Cancelo dribbla tutta l’Atalanta, cross GIUSTO per Icardi, ma il pallone viene deviato (rimessa dal fondo comunque)

E’ IL MOMENTO SPALLETTI SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

OCCASIONISSIMA DI RAFINHA. CI SIAMO QUASI DAIIIIIIII, ECCOLO, CAMBIO, ESCE RAFI.. ENTRA….

Eder.

Ok parliamone.

Rafigna si nasconde la faccia dietro la maglietta per censurare le bestemmie.
Spalletti vaffanculo va’.

30′ Crampi per Miranda. MITT A RANOCCHIA.

PAPU GOMEZ CHIEDE A SPALLETTI “MITT A RANOCCHIA”.

PAPU NON SAI COSA TI ASPETTA. NON TI CONVIENE.

MITTT A FROGGY

ECCO L’INGRESSO DEL SOMMO. SI PREPARA IL SOMMO.

MIRANDA NON VUOLE USCIRE.

MA PORCA MISERIA OH.

Non è giornata oggi.

La visione del Capitano a bordo campo ha dato la scossa alla squadra: Eder si conquista una punizione dalla distanza e lascia partire una conclusione pericolosissima per Berisha, ma un gol così lo fai una volta in carriera e Ederinho il suo se lo è già giocato nell’ultimo Atalanta-Inter.

A proposito ve lo ricordate quando Davidino aveva fatto quel fallo scemo da rigore con conseguente 2-1, crisi inter e minacce di morte su internet….aahhh i bei tempi

Eder continua a prendere botte subendo un fallaccio da Masiello.
Anche Masiello è un fan del MITT.

Spalletti guarda sto cazzo di cronometro che sta finendo la partita.

(Comunque Cristante è solo un Gagliardini che non è ancora costato 30 milioni)

Entra MANCINI all’88’ ma questa è una barzelletta dai ahahah

E anche stasera Dalbert fa panchina a questo Santon, immaginatevi quanto può essere scarso.

SPALLETTIIIIII SVEGLIAAA PORCA PUTTANA LE BESTEMMIE QUA

MITT A KARAMOH, MITT A PINAMONTI, MITT A RANOCCHIA CENTRAVANTI… VALLA A VINCERE CHE STO PARI NON CI SERVE A NIENTE

Atalanta ormai completamente sparita dal campo, quasi segna GAGLIARDINI, eppure niente tre partite di fila senza segnare, e quindi ovviamente senza vincere.
Icardi sarà andato a fare il colloquio con Sampaoli per i mondiali, altrimenti non si spiega proprio la sua assenza in campo.

Ah wow adesso ecco MITT con un minuto di tempo……………………..
bello……………………………………. Grazie Spalletti…………………..

C’è tempo solo per un lancio dimenticabile di Gagliardini e qualche rischio beffa dalle parti di Handanovic.

2 PUNTI IN 3 PARTITE SI VOLAAAAAAAAAAAAAA  EUROPA LEAGUE STO TORNANDO MERDEEEEEEEEE CON EDER CITADIN MARTINS GARRIXXXXX

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.