Chievo – Inter nel tempo di un caffè natalizio

Dicembre 22, 2018

Primo tempo

0′ – Meggiorini apre le danze con una magia di quelle cui solo la ex-itudine ti rende capace. Controllo e tiro al volo su cui Handa riesce a mettere una pezza.

1′ – Da quanto aspettavamo di vedere la triade a centrocampo formata dal bello, il brutto e il cattivo?

7′ – De Vrij sbaglia due lanci da 3^ categoria in 3 minuti. Si sarà foderato gli scarpini di piombo per rendere le cose più interessanti.

21′ – Non so voi, ma io ho già puntato 10 euro sul gol del giovane belga dal nome incomprensibile.
Ah, Kiyine!

27′ – Prima vera (e grande) occasione da gol per l’Inter. Cross di Perry Mason per Maurito che, tuttavia, ritiene ingiusto segnare prima di aver fatto fare un paio di miracoli a Sorrentino, e decide di sparargliela sulle ginocchia.
Sulla respinta arriva come un treno Nainggolan che sfiora il palo con una bordata oscena.
Niente gol, ma il tifoso nel posto 13b non avrà più bisogno della ricostruzione dentale.

35′ – Certo che se facessimo un drinking game e bevessimo uno shottino ogni volta che Compagnoni dice “rimessa in zona avanzata per l’Inter” saremmo tutti sbronzi da almeno un quarto d’ora.

38′ – NON CI CREDOOOOOOO!
È TORNATO PERRY MASOON!
Gran giocata di Icardi che si mangia Bani e serve sulla fascia D’Ambrosio che mette in mezzo un pallone che Ivan non può proprio sbagliare.

44′ – Occasione madornale per Joao Mario!
Azione insistita che si conclude con doppio passo + cross di Perisic e una scivolata di Joao che a momenti trova il tap in vincente.
Ho il cuore debole. Non so se avrei retto anche un suo gol oggi.

Secondo tempo

11′ – Enorme occasione per Icardi dopo una bellissima azione con Perisic.
Abbiamo finito i bonus miracoli per Sorrentino, giusto?

12′ – Straordinaria parata di Handanovic che dice no a Pellissier da vicinissimo!
Quanto sei bello quando ti butti, Samir.

13′ – Rovesciata incredibile di Pellissier che, all’alba dei 40, ci prova ancora in tutti i modi a rovinarci la partita.

13.30′ – Chievo che ci continua a provare a testa bassissima. Urge chiuderla prima di prendere gol al 99′.

14′ – Ogni volta che c’è un lancio in profondità dalla difesa verso Stepinski il mio cuore salta un battito.

21′ – Entra BIRSA!
Ora possiamo pure prendere il gol dall’ex Milan in clima derby.

27′ – I filtranti di vecino :))))))

35′ – Resistiamo bene e senza troppi affanni, per ora.

45′ + 1′ – Che imbarazzo. Era scontato, ma che imbarazzo.
Il quasi 40enne Pellissier ci punisce con un pallonetto su Handanovic dopo una normalissima spiazzata di Stepinski su cui si addormentano De Vrij e D’Ambrosio, probabilmente già con la testa allo show natalizio di Wanda Nara.
Siamo ripiombati in piena #CrisiInter.

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.