Crotone-Inter, il pagellone degli 11 affamati contro gli 11 ********

Aprile 9, 2017

HANDANOVIC:

D’AMBROSIO 6: Non bastava quando nonostante tutti i suoi limiti era il migliore in campo, ora è diventato pure il nostro goleador. Andiamo bene.

MEDEL: 0 Inizia a centrocampo “Eh, ma è un difensore, fa fatica”. Si abbassa in difesa: “Eh, ma non è un difensore di ruolo, fa fatica”.
Oh ragà, fa fatica.

MIRANDA 0: Il fatto che sia  un giocatore di gran classe ci tiene sempre un po’ a galla nello schifo generale.

ANSALDI 0: ??????????????????????????????????????????

MURILLO 0: ??????????????????????????????????????????

CENTROCAMPO 0: Visto che senza Gagliardini non ne abbiamo uno.

PERISIC 0: Il suo paio di occasioni da gol non trasformate ce le ha regalate anche oggi.

CANDREVA 0: Il suo solito repertorio irritante ce lo ha regalato anche oggi

ICARDI 0: Riesce anche questa domenica a uscire dal campo senza essere nemmeno sudato. Le uniche volte in cui viene inquadrato dalle telecamere è quando si avvicina all’arbitro per protestare.
Dall’altra parte del campo il suo avversario Falcinelli pressa come un forsennato, prende e dà colpi per 97 minuti. (Sì, ha fatto anche due gol ma sottolinearlo significherebbe infierire troppo).
Si avvicina la partita in cui di solito sparisce più di tutte, si prega gentilmente di mostrare un’inversione di tendenza, grazie.

EDER 6: Così come D’Ambrosio, fa sempre il suo quando viene chiamato in causa (forse troppo raramente vedendo la forma attuale di alcuni pseudofenomeni) . Dovrebbe essere la normalità, invece è diventata una cosa da lodare.

JOAO MARIO 0: Entra troppo tardi per dare il suo contributo.

PALACIO 0: Entra troppo tardi per dare il suo contributo. (Nel senso: troppo tardi di un paio d’anni)

PIOLI 0: Continua a presentare squadre non all’altezza, con giocatori fuori forma, e l’unico cambiamento che gli è venuto in mente nelle ultime settimane è stato …Brozovic.
Col Milan sarà un girone intero di gestione. Sembra una vita invece è pochissimo tempo, però è abbastanza per capire che la mediana Medel-Kondo è VIETATA.

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.