Genoa – Inter nel tempo di un caffè (AMARO, TANTO AMARO)

Febbraio 17, 2018

PRIMO TEMPO:

1′ – Ranocchia capitano: che bello è? <3

 

5′ – Genoa, ora però si esagera.

Avrete mica intenzione di vincere la partita? No, dai!

 

9′ – E niente, ci si mette pure Pandev, meno male che Handa c’è

 

11′ – Credo di aver avuto un piccolo blackout

Avete presente uno svenimento? Ricordo solo la palla che sbatte sulla traversa e finisce nelle braccia di Handanovic.

Ma che cazzo è successo?!
Vabbè…

 

19′ – MannaggiaaKaramoh!

Spreca un cross davvero bello di Candreva. Pazienza, ci si riproverà a Natale

 

27′ – Ammonito il sommo. Blasfemo.

 

31′ – Candreva tira da posizione difficile, Perin compie una grande parata.

Daje Antonio!

 

43′ – Bello che il Genoa stia battendo il 6° calcio d’angolo. IL SESTO!

 

45′ – Chiudete tutto, per favore. Andiamo sotto. Autogol di Ra….Rano…

No, non ce la faccio. Carambole così precise manco a biliardo.

 

46′ – Finisce il primo tempo.

Eh niente. Tocca indossare il lutto al braccio.
…sarà mica che la crisi Milan si sposta su Skriniar?
…No,vero?!

 

SECONDO TEMPO:

 

6′ – Il Genoa gioca, noi ci difendiamo come possiamo.

Tutto regolare, insomma.

 

14‘ – Pandev. Quoque tu.

Non solo stoppa un tiro di Laxalt manco fosse Henry, ma con una freddezza alla Samir, in mezzo a 3, spiazza proprio lo sloveno. E’ 2-0.

 

20′ – Ho iniziato ad ascoltare Everybody Hurts a palla.

 

32′ – Escono Vecino, Borja e Andonio, entrano RAFIGNA, Brozovic e Pina.

Ah, abbiamo provato a fare qualcosa nel frattempo, ma niente di serio eh. Ci mancherebbe.

 

38′ – L’occasione più pericolosa è di D’Ambrosio.

E per intenderci, gliel’ha tirata addoso.

 

43′ – Tequila. Non c’è altra soluzione.

 

50′ – L’arbitro fa la prima cosa bella di tutta la mia serata e fischia la fine.

Machecazzo.

 

 

Studio Psicologia, ma all'occorrenza mi improvviso scrittore o video editor: vivo la vita con lo spirito di chi si aspetta l'inaspettato per non avere sorprese ma poi rimane comunque fregato. E già questo spiega perché tifo Inter, ma se non bastasse aggiungo che uno dei miei giocatori preferiti di sempre è Buruk Okan. Costanza, serietà e determinazione sono solo 3 fra i principali pregi che non mi contraddistinguono. Penso che lasciare le cose a metà sia una cosa che