Inter-Benevento nel tempo di UN GOL DEL CAPITANO

Febbraio 24, 2018

*prepartita*

Perché mi sono proposto di scriverlo io sto articolo? Ora mi tocca guardarla tutta pure stasera, speriamo di non pentirmene.

Iniziamo col dire che i giocatori del Benevento hanno più presenze in Champions di tutta l’Inter messa insieme.

E che il Benevento ha fatto più punti di noi nelle ultime giornate.

*si parte!*

0.01: Vecino sbaglia letteralmente il primo pallone della partita E ANNAMO BENE

4′ e ovviamente il primo tiro in porta è del Benevento

Gagliardini si contende il premio “Miglior bidone preso dall’Atalanta” in un emozionante testa a testa con Schelotto

Visto che è sabato sera, per la prima volta da mesi Handanovic si concede un’uscita

11’37’ – Primo cross a puttane di Candreva

Rassicurante comunque vedere degli over 30 appena svincolati dal campionato turco correre e pressare meglio dei nostri

Comunque Gagliardini al Benevento farebbe panchina.

Avviso n°1: basta corner sul primo palo ragazzi

Ranocchia l’unico che difende, crea occasioni e strappa gli applausi. CAPITANO.

Coda inizia a far venire i primi spaventi, ci pensa Handanovic a respingere il tiro, e poi RANOCCHIA la salva da sdraiato a terra con la testa. C’È SOLO UN CAPITANO.

VERONICA DI GUGLIERME SU GAGLIARDINI

Ranocchia contro tutti. Si immola e salva un’altra occasione pericolosa su Sandro, rimediando anche un pestone. L’unico degno.

*Fine primo tempo: Waiting for Karamoh*

Vecino fa il primo tiro in porta, svegliandomi dal sonno profondo, ma il portiere devia in corner.
Corner ovviamente innocuo sul primo palo.

Guglierme abbatte Letizia, ma tra i due Pairetto ammonisce Candreva a caso. Buon sangue non mente.

Intanto ci appassiona questo duello Rafigna vs Sanha

D’Ambrosio batte malissimo una rimessa laterale e Rano deve spendersi un giallo.
Ormai i compagni lo vogliono sabotare, è palese. GOMBLOTTO CONTRO FROGGY.

SIMULAZIONE DI CATALDI SU FROG.

VAR.

POI LA GIUSTIZIA PREVALE.

ALMENO QUELLO.

INTANTO BOATO: ENTRA KARAMOH.

Potrebbe essere il momento decisivo per la svolta. Stringiamoci forte amici.

Esce Rafigna perché è l’unico giocatore che potrebbe uscire senza beccarsi tonnellate di fischi.
A parte il Rano che non può essere sostituito ovviamente.

ECCOLOOOOOOOOOOOOOOOO

SI VOLAAAAAAAAAAA: Ennesimo cross brutto sul primo palo, ma questa volta la lisciano Vecino e il Sommo, arriva Skriniar che, essendo uno degli ultimi veri giocatori di calcio di questa squadra, conclude in rete.

E SI VOLA ANCORA DI PIUUUUUU LA CHIUDE* IL SOMMOOOOOOOOOOOO

VOLA MERAVIGLIOSAMENTE CON LA FASCIA AL BRACCIO E TRAFIGGE PUGGIONI.

TUTTI IN PIEDI PER IL SOMMO AMICI, CON I LACRIMONI AGLI OCCHI.

 

* = In qualsiasi situazione normale non direi mai “la chiude”, nemmeno sul 2-0 col Benevento, ma questo Rano stasera mi ispira fiducia.

E GUAI A DIRE “EHHH MA COL BENEVENTO” CHE FINO A 5 MINUTI FA VI STAVATE CAGANDO SOTTO ANCHE VOI.

ANDREA RANOCCHIA ULTIME 2 PARTITE DA TITOLARE = 2 GOL

gli ultimi 20 minuti di partita ormai non contano più

Uscite di casa, scendete in strada, e amate Andrea più che mai.
Oggi è più bello essere Ranocchi.

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.