Gagliardini partita nel tempo di un caffè

Inter – Genoa nel tempo di un caffè aromatizzato al Gagliardini

Novembre 3, 2018

Raramente posso godermi un sabato senza impegni.

Sono tranquillamente steso sul divano con la gatta sbragatami addosso quando ho la malsana idea di controllare le formazioni.
D’Ambrosio e Gagliardini titolari, bene.
Dalbert pure, e già vorrei spegnere la televisione.

Poi leggo il nome di Lautaro e da bravo LautaroSessuale già un pochino mi rincuoro.

Poi leggo il SUO nome.
Joao il Bello ancora in campo a capeggiare l’armata nerazzurra. E la patria acquista un senso.

 

Primo tempo

1′ – Prima occasione per Lautarone che però, stupito dalla totale assenza di marcatura, la spara alle stelle.

3′ – Lancio illuminante di Epic crocodile per il bellissimo Joao che mette in mostra subito la sua sapienza smistandola bene per Perisic che a momenti beffa Radu con una mezza svirgolata d’esterno.

7′ – Bessa sembra molto in clima ex.

8′ – D’altra parte anche Lautaro sembra molto in clima “mi avete fatto giocare e ora sbrano il mondo.”

11′ – A proposito di animali famelici birillino D’Ambrosio si fa uccellare da una mossa da beach soccer di Lazovic.

13′ – Nel frattempo passiamo pure in vantaggio dopo un’azione confusissima portata avanti da Perisic e Lautaro finché la palla non arriva a Joao che sembra non sapere cosa stia facendo ma in realtà trova lo spazio giusto per farla arrivare a Gagliardini con deviazione (volontaria) di Biraschi. Bobone non sbaglia ed è 1-0.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Hello, Joao is Here ?? #INTGEN

Un post condiviso da Ranocchiate (@ranocchiate) in data:


15′ – Handanovic non è d’accordo con le valutazioni arbitrali e tenta subito di pareggiare il punteggio.

16′ – CRPOOOOOLI! Il Messi de centocelle frega tutti e sfrutta il bellissimo assist di Epic per portarci a distanza di sicurezza da Handanovic. 2-0

28′ – Stiamo gestendo questo primo tempo con troppa tranquillità. Non mi abituerò mai.

29′ – Ci prova Lazovic a negarmi questa tranquillità con una sventola da 30 metri di mezzo esterno.

34′ – Altra apertura illuminante di Brozo per il taglio di CRPOLI che con una bordata da posizione defilata prova a superare un Radu questa volta risponde presente.

35′ – Stefanone a un passo, un filo, un soffio dal 3-0 sul calcio di testa successivo.

39′ – Punizione dal limite. Non è che Brozo tenta di metterla sotto la barriera?

 

Intervallo

Non so a voi, ma a sembra il momento giusto per un FroggyIN.

 

Secondo tempo

2′ – La voce di Caressa che pronuncia “Dalbert ultimo uomo” mi ha fatto sentire un brivido di freddo.

5′ – Schemone all’inglese che per la prima volta funziona. Rimessa lunga dalle forti braccia di CRPOLI, spizzata di Gagliardini per Perisic che la schiaccia ma trova miracolo di Radu sulla linea. Miracolo inutile perché a un metro c’è nuovamente Gaglia che sfonda la porta e trova una surreale doppietta personale.

12′ – Meritatissima standing ovation per CRPOLI che lascia al posto all’anti-MITT (che ironicamente entra sempre) Keita.

13′ – Ci prova il neo entrato Veloso da fuori con la classica deviazione avvelenata. Per una volta la traiettoria non beffa Handanovic.

20′ – Uno non fa in tempo a formulare una buona parola per Dalbert che lo sponsor della nostra pay tv preferita (DALB) si inventa un cross nella nostra area che grazie a Dio Skriniar riesce a sventare.

21′ – Comunque il Joao Mario show è una cosa a cui non voglio mai più rinunciare.

28′ – Percussione alla Lucio di Skriniar che però di Lucio è anche meglio e si conquista pure un corner.

30′ – Entra il nostro nonno preferito.
Ora però è il tempo di un po’ di MITT A RANOCCHIA.

39′ – Mezza ingenuità difensiva che potrebbe far partire Piotek verso la porta di Handanovic, ma un immenso Dalbert gli strappa la palla in scivolata.

45′ – INCREDIBILEEEEE.
È SUCCESSOOOOO.
JOAO IL BELLOOOO.
Gran tiro di sinistro che non chiude solo la sua partita, ma, si spera, anche la porta dei troppi ricordi imbarazzanti della sue esperienza interista. Oggi si inizia una storia nuova.
#RidategliLa10

45′ + 2′ – C’è tempo anche per Nainggolan!
Assist di un ultraterreno Joao e 5-0 che, visti i precedenti, darà finalmente il via a una nuova #Crisinter

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.