Inter – Juventus nel tempo di un caffè

Aprile 27, 2019

PRIMO TEMPO:

2′ – Perry, parliamoci chiaro.

Abbiamo capito che non impazzisci per questa maglia, ma oggi devi giocare come sai. Per favore. Fosse anche solo per mettere in difficoltà quello là che ora “gioca con i campioni”.

7′RADJAAAA! OH MAMMA CHE GOL!

Sugli sviluppi di un calcio d’angolo arriva una palla a mezza altezza al ninja che la scarica in porta di esterno pieno dai 30 metri circa! GRANDE NAINGG!

8′ – Maicon, tu non c’entri niente, vero?!

12′ – Ci prova Maksim Icardi, ma Szcz…vabbè quello… è attento e devia in calcio d’angolo.

13′ – Ci proviamo ancora da calcio d’angolo con De Vrij, ma non riusciamo a buttarla dentro.

16′ – Ho visto raramente Radja così galvanizzato.

Ah, lo avessimo avuto così per tutta la stagione…

18′ – Bernardeschi come un fulmine a ciel sereno: la palla va alta di poco.

21′ – Serie di batti e ribatti in area, poi a Perry gli si chiude una vena e fa un tiro-cross che…vabbè.

24′TUNNEL DI RADJA SU CUADRADO, ci riprova Perry ma la palla finisce fuori

27′ – Fa strano vederci così in controllo del match. Mi inquieta.

30′ – Ancora carambola su calcio d’angolo, Icardi tira a botta sicura ma quello scoordinato di un Matuidi salva un gol già fatto.

31′ – Tira Ronaldo, palla alta.

In arrivo 2 servizi su Sportmediaset.

35′ – Allora ci prova quella Troia del 20 bianconero: fuori di molto.

42′ – Riprendono un po’ campo gli scoloriti, ma senza riuscire a concretizzare

SECONDO TEMPO

2′ – Subito brivido per i nostri.

Ronaldo dribbla secco DD33, ma per fortuna il guascone napoletano tiene tutti i bianconeri lontani con la sola forza del suo chakra.

OTTIMO DANY

10′ – MAICON, SEI ANCORA TU?!

Incredibile coast-to-coast palla al piede di D’Ambrosio che si fa 30 metri palla al piede correndo e poi va direttamente al tiro.

E poi lì VA BENE LO STESSO DANILO, GRANDE! E via.

12′ – Brate Brozo per Brate Perry e si va al tiro: oggi però Perry è più slavo di Brozo mi sa.

17′Tacco di Pjanic, sventola di Ronaldo dal limite: è 1-1 Juve.

Seicentesimo gol di Ronaldo contro un club. E così anche per i titoli dei giornali è fatta.

25′– #PerisictoIcarditoPerisic solo contro Szcesny che fa il miracolo

32′ – Ricambia Handa su Pjanic dal limite.

35′ – E poi…

E poi boh.

Ti aspetti Lautaro per Icardi, ma poi ti trovi un primo piano mozzafiato di Joao Mario che entra imprevedibilmente al posto di Polimessi.

Sono sicuro che Spalletti aveva in testa qualcun’altro, ma quando ti guarda con quegli occhioni lì…

37′ – Massì, facciamogli giocare 9 minuti a Lautaro

Qualcuno tolga di mano twitter al padre.

41′ – Ognuno punta gli avversari a modo suo

Ad esempio la tecnica di Joao Mario è avanzare sulla fascia sculettando sensualmente per disorientare l’avversario.

E’ SUPEREFFICACE. (cit.)

 

 

Aspirante psicologo, inguaribile romantico, di fede interista (Javier Zanetti: ora pro nobis). In questo strano mondo dove tutti si prendono troppo sul serio, mi piace raccontare le cose e le persone osservandole con l’occhio di chi, troppo sul serio, non ci si è preso mai. Se mi dici “si vede dalla faccia che sei interista”, ti sorrido e ti offro anche un caffè.