Inter-Milan, il pagellone che mo’ me lo segno proprio

Ottobre 16, 2017

HANDANOVIC 6.5: “Quest’anno Handa è così forte che l’unico modo per subire gol è farselo da solo”. Come sappiamo Samir è un ragazzo serio e ci ha preso alla lettera. E nonostante questo è comunque uno dei migliori. SI SCHERZA SAMIR, SI SCHERZA, È IRONIA E CHE CAZZO.

NAGATOMO 6: Abbiamo scoperto il segreto delle sue grandi (?) prestazioni e dei suoi colpi di tacco volanti: i calzini con le dita.
Ora oltre alle già proficue vendite di magliette in Giappone, pare che Suning abbia deciso di lanciare sul mercato asiatico migliaia di Calzini Nagatomici ®. Si prevedono grandi incassi, e ovviamente il rinnovo di Yuto fino al 2025. ADDIO FPF.

MIRANDA 6: Inizia la partita senza sentire la tensione, che non significa con freddezza, ma ranocchiando qua e là. Successivamente il gioco si fa duro e allora inizia a giocare sul serio. RANOCCHIAO

SKRINIAR 6.5: È così forte che gli equilibri quando lo vedono arrivare si spostano da soli. Travolge tutto ciò che si trova davanti, André Silva, Cutrone, Nagatomo…
Avrebbe anche la possibilità di segnare ma preferisce di no, temendo dopo il “MILAAAN” dello speaker un “MERDAAAA” come risposta dai tifosi. SAGGIO.

D’AMBROSIO 6: Le partite dell’Inter sono un gioco semplice, 22 uomini rincorrono un pallone per novanta minuti, e alla fine Danilone la risolve. O ti fa perdere. Si insomma non è che funziona proprio sempre sempre. SANTIFICATO

VECINO 6.5: Prestazione semplicemente goduriosa e pensate se avesse azzeccato anche un tiro. PERO’ CI È ANDATO VECINO.

GAGLIARDINI 6: Sicuramente il migliore del centrocampo. PER IL MILAN.

BORJA VALERO 6.5: Prima della partita gli preparano una premiazione a sorpresa, poi scopre che in realtà è per il Chuchu e si prende male. Entra in campo bello cazzuto pronto a randellare milanisti a destra e a manca.
Con Joao Mario influenzato tocca a lui partecipare a “Chi vuol essere trequartista” e ci riesce anche bene. Dispensa palloni e bellezza come il suo compagno portoghese, però in versione white. Joao è bellissimo ma anche Borja è carino. CARINO.

CANDREVA 7: Pronti via e primo cross sbagliato per le bestemmie di tutti. Poco dopo vede un ragazzino in curva che gli chiede un pallone, e nel tentativo di accontentarlo quasi beffa Donnarumma sulla traversa. Passano altri cinque minuti ed è ASSIST!!!!!
In realtà prova a darla sul secondo palo a Perisic ma per sbaglio colpisce Icardi e finisce in rete. SI SCRIVE ANTONIO CANDREVA, SI LEGGE IL NOSTRO GIOCATORE PREFERITO

BOOOM

PERISIC 10: Doppio passo, mani in faccia, assist al bacio e trollate su instagram ai compagni. Ivan Perisic nuovo admin di Ranocchiate ad honorem. MEMATORE PROFESSIONISTA.

Puoi trollare quanto vuoi Ivan, ma con Froggy hai perso in partenza.

ICARDI 10: La Curva Nord gli dedica l’ennesima dimostrazione di amore con la coreografia “Fai Goal, fallo per la Nord!”. Lui esagera, sospinto da tutto questo amore, e ne fa addirittura tre, ed esulta mostrando la maglia con onore ai suoi tifosi preferiti. Come dite non è andata proprio così? Ah. MAURITOOOOOOO

EDER 6: Entra e per poco la risolve lui su assist di tacco di Icardi, come se non fosse già un derby abbastanza epico. StraCITADINa

CANCELO 5.5: Accolto da un’ovazione dei tifosi, curiosi di vedere se siamo di frotne a un fenomeno o all’ennesimo terzino pippa, ha la sfortuna di sostituire Candreva nella sua partita migliore e di non essere Karamoh. Quello gli sarebbe bastato per avere applausi infiniti.

SANTON 10: Viene rispolverato per far avere la standing ovation a Icardi, perché sappiamo tutti che se fosse entrato Ranocchia gli avrebbe rubato la scena.


SPALLETTI 8: Ci tiene a dimostrare che tra Inter e Milan non ci sono 7 punti di differenza, infatti ce ne sono 10.

MO’ ME LO SEGNO PROPRIO

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.