Inter – Parma nel tempo di un caffè con Roberto Carlos

Settembre 15, 2018

All’inizio della partita la domanda sorge spontanea: Gervinho sarà in versione buggata stile Fifa 15?

PRIMO TEMPO

1′ – Candreva apre di prima con un tocco millimetrico per l’inserimento di Danilone.

Poesia. Meriteremmo di avere già un gol.

8′ –  Andonio ci prende gusto e prova la conclusione da lontano: Sepe è attento

14′ – Quanto mi spaventa quel Dalbert selvatico in campo

16′ – Spreca Perisic 

27′ – Spreca Skriniar

31′ – Spreca Keita SU ASSIST DI DALBERT

32′ – Spreco blasfemie, punto.

33′ – Gervinho prova a candidarsi a Meteora di lusso della partita, ma è in fuorigioco.

46′ – Fine primo tempo. 0-0. ‘nnamo bene.

SECONDO TEMPO

1′ – Dentro Icardi per Keita, si ricomincia.

5′ – Pensavo: qualcuno ha notizie di Borja Valero?

Non ne sento parlare da un po’. E dire che sento nominare persino Joao Mario.

Se ricevete sue notizie chiamate pure lo 068262, il numero di Chi l’ha visto

Ecco una foto di Borja. Se hai un kuore cond1vid1!

8′ – Ogni volta che Radja tocca palla ho un sussulto. 

Credo di essermi innamorato.

26′ – Entrano Politano e Asamoah per Candreva e D’Ambrosio.

Quindi DALB farà 90 minuti. Non promette nulla di buono.

29′ – Gagliolo sfiora un bellissimo autogol, ma la palla termina in calcio d’angolo.

Si sa, a noi ste botte di culo fanno un po’ schifo.

33′ – Mi chino a raccogliere una penna caduta a terra, alzo la testa e vedo la palla insaccarsi nella nostra porta.

Sono smarrito, confuso.

Poi vedo esultare Dimarco e capisco: il replay non lascia dubbi.

Federico è stato momentaneamente posseduto dallo spirito di Roberto Carlos, riuscendo ad insaccare sotto l’incrocio un tiro di esterno sinistro a rientrare da circa 30 metri di distanza.

Roberto, ti prego, annulla sta maledizione dei terzini sinistri.

O almeno, smetti di farci perdere per gol di terzini sinistri col Parma, dai.

41′ – A momento ci segna pure Inglese.

O meglio BOBBY INGLISC , come non può fare a meno di chiamarlo Caressa.

Mannaggia pure a te mannaggia.

45′ – MASSI’! DAI!

Gervinho fa uno stop che Ronaldinho spostati, ne salta due in percussione centrale manco fosse Cristiano Ronaldo e per poco non segna pure.

Avete rotto il cazzo. Basta fare i fenomeni.

46′ – “NIENTE DA FARE! GAGLIOLO OGGI HA ABBASSATO LA SARACINESCA” cit. Caressa.

90 LA PAURA! SONO QUI CHE TREMO. Chiude manco fosse Sergio Ramos, maledetto.

49′ – Game over. Finisce 0-1.

Amala, Pazza Inter amala….

 

 

Aspirante psicologo, inguaribile romantico, di fede interista (Javier Zanetti: ora pro nobis). In questo strano mondo dove tutti si prendono troppo sul serio, mi piace raccontare le cose e le persone osservandole con l’occhio di chi, troppo sul serio, non ci si è preso mai. Se mi dici “si vede dalla faccia che sei interista”, ti sorrido e ti offro anche un caffè.