Inter-Roma, il pagellone del Perry Risorto

Aprile 20, 2019

HANDANOVIC 7: Partiamo dal fondo: la parata sul tiro inciampato di Kolarov.
Da quando ha preso la fascia di Froggy, Handa è diventato ancora più bravo di prima.
Vedendo l’eroismo con cui difende la porta si nota proprio, e salta anche con agilità come un Ranocchio.

ASAMOAH 6: Ah dai che quest’anno non c’è Santon e non prendiamo gol da El shaaraw.. E INVECE.
Beh però non era colpa di Asa dai, non facciamo i pignoli. Poteva andare anche peggio, per esempio potevamo prendere il gol dell’ex da Santon.

DE VRIJ E SKRINIAR 7: Ausilio si sta scaldando per dare via mezza primavera in cambio di Dzeko, Pellegrini, N’zonzí e il #RIPIGL di Juan Jesus. Intanto Stefi & Skri gli danno una mano ad abbassare i prezzi facendoli quasi sparire dal campo

DANILO 7: Ah e così volete comprare un altro Danilo? Ma stiamo scherzando? Beccatevi questo assist con cross DI SINISTRO.
Il vostro Danilo le sa fare queste cose? Eh? Il Danilone originale sì.
Una caramellina da scartare, candy candy forza D’Ambro.

VECINO 6: parte bene ma poi Adani inizia a fare troppi complimenti a Borja Valero e si offende

BORJA VALERO 10: Partenza a rilento come quella della sua Pandina del ’95, si esalta piano piano mentre sente arrivare dalla tribuna stampa gli orgasmi di Adani. (No, non era lui che urlava IDEMO IVANNN dal secondo blu).
Giocatore di un’intelligenza superiore ecc.. ecc.. Tanto lo avete ascoltato anche voi.
Glieli vorremmo fare pure noi tutti questi complimenti Lele, SE SOLO CI SBLOCCASSE SU INSTAGRAM.

Ah a proposito, un ringraziamento speciale ai creatori della pagina sbloccranocchiate su instagram che volevano farci sbloccare e sono stati subito bloccati da Dalbert.
È stato emozionante ragazzi.

NAINGGOLAN 6: Tralasciando il mio vedovismo acuto per Zaniolo e il mio personalissimo disprezzo per il Ninja, bisogna ammettere che… no, niente, non mi resta nient’altro da aggiungere.

PERISIC 7: Gesù ci ha messo tre giorni a risorgere, ma se fosse nato in Croazia anziché in Palestina ci avrebbe messo anche lui come minimo qualche mese. Pensare che ha rischiato di non segnare perché stava quasi per uscire dal camp… AHAHAHAHAHAHHAHAHA PERRY SOSTITUITO MA CHI CI CREDE.
FINO AL NOVANTESIMO E OLTRE. IDEMO BRATE

POLIPOLIFORZANAPOLI 6.5: Ma una gioia ogni tanto, come per esempio i romanisti che piangono perché si sono lasciati sfuggire Politano dalla primavera no?
Ma solo noi ci dobbiamo sorbire tutte queste sciagure?
Comunque solita prestazione positiva e di sacrificio, peccato per il gol che non vuole arrivare, magari la sfida contro il rivale Ronaldo sarà l’occasione giusta.
#TeamPoliMessi

LAUTARO 6.5: AOOOO NAMOOOO DAJEEEE CAPOCCIATE E CAZZOTTI A TUTTI.

Un vero lottatore. Da domani i gladiatori davanti al Colosseo si vestiranno da Lautaro Martinez e scatteranno fotografie per chi vuole un souvenir.

MAKSIM JOVANOVIC 6: La sua condizione fisica da trentacinquenne sovrappeso balcanico non gli permette di di giocare in Serie A, ma lui da bravo Brate se ne frega e continua lo stesso.
Questa volta parte titolare il Toro per farlo rifiatare un po’, ma alla fine l’ingresso di Maksim è inevitabile, tra gli applausi di quasi tutto lo stadio.

I risultati sono nulli come al solito, ma contro Juan Jesus riesce anche lui a fare quasi bella figura. Dalla tribuna vip il Brate Brozovic è fiero di lui, e dopo la partita è già pronto un bel giro in giro con birra ghiacciata e partita a freccette

KEITA s.v un pendolo tra Mitt e Antimitt

JOAO MARIO s.v. (Sexy veramente)
Il suo ingresso in campo si fa attendere a lungo, ma succede sempre così con i belli e impossibili come lui . Finalmente dopo un’attesa insopportabile, e un riscaldamento/sfilata a bordo campo, Lucianone ci concede dieci minuti della sua sculettante e radiosa presenza, in cui non azzecca nessuna giocata, però wow che gnocco.
Zaniolo quando lo ha visto è rimasto con la mandibola bloccata così :O

LUCIANONE 7: La corsa delle lumache per la Champions procede come da previsioni. Bello stop interno della Lazio contro il Chievo, Milan fermato dal Parma, anche noi avevamo perso punti contro entrambe le squadre ma va bene lo stesso. Siamo sempreappostocosí e inlineacongliobiettivi.

Nel dubbio un altro pareggio che non fa male a nessuno e continuiamo a farci del male con tutta la situazione in bilico fino al 98′ di Inter Empoli. Giusto così

#ROADTOISTANBUL O IN ALTERNATIVA ANCHE #ROADTOGDANSK

Appartengo alla categoria di tifoso: “avvocato delle cause perse”. Tra i miei assistiti più famosi spiccano il grande Van der Meyde, Stramaccioni e soprattutto Marko Arnautović. Affetto da “interismo” da quando ho memoria, la malattia si è acutizzata irreversibilmente durante un anonimo campionato sotto la guida di Alberto Zaccheroni.