Inter-Sassuolo, il pagellone dei BUUUUUUUUUUU

Gennaio 20, 2019

HANDANOVIC 10: Ehi sassuolentus speravate di venire a San Siro e vincere in scioltezza come al solito eh? E invece no! Questa volta il portierone imparabile lo abbiamo noi: Handanovic formato Consigli! Vi brucia eh? Riprovateci nella prossima stagione, magari sarete più fortunati.  piange in un angolino

SKRINIAR & DE VRIJ 6.5: Ora scusate che dobbiamo preparare il corteo per festeggiare questo insperato 0-0.  piange in mezzo alla strada

ASAMOAH 5: Purtroppo DALB non può essere schierato a causa dei conflitti di interessi televisivi, e quindi ci tocca sopportare Big Kwadwo e le sue giocate inutili (su una scala di inutilità da 1 a Perisic valgono almeno 8.)

D’AMBROZN 5: questa stagione ci sta regalando due testa a testa impressionanti: La lotta a chi fa meno punti per qualificarsi in Champions, e la lotta tra Danilo e Vrsacoso per chi NON vuole prendersi questo posto da titolare. Facciamo dei provini tra gli 11.000 bimbi e magari lo troviamo un terzino destro.

JOAO MARIO 4: Il Bellissimo soffia ben 26 candeline prima della partita, questo enorme sforzo fisico gli impedisce di mostrare grinta e impegno sul campo. La sua prestazione consiste in una passeggiata svogliata e sculettante sul campo, finché esce per andare a fare la tanto attesa videochiamata di auguri su Skype con Eder e Gabigol. L’amore ha la precedenza su tutto.

NONNO BORJA S.V. #MITT A EDDY SALCEDO

VECINO 5: Nel centrocampo disegnato da Spalletti, JM10 avrebbe dovuto metterci la bellezza, Brozovic l’ignoranza, Vecino la Garra Charrua. Purtroppo non si sono capiti bene e hanno giocato con la Garra Joaomariana,  l’ignoranza di Vecino e la bellezza di Brozovic.

che comunque in fondo è un ragazzo che ha stile.

BROZOVIC 6:

Intanto sul profilo spagnolo dell’Inter hanno palesemente confuso Brozo e Joao Mario

POLITANO 10: È Leo Messi? È uno dei bambini degli spalti che ha fatto invasione di campo? No, è semplicemente il nostro magico PoliPoli. Oggi tira fuori una prestazione maiuscola, forse la migliore di sempre. Purtroppo non è servita a niente. Ma ci piace pensare che se avessimo lasciato in mano al Sassuolo ieri sera ci avrebbe segnato una tripletta. Cièandatabenecosì.


 
PERISIC 4: senza parole.

NAINGGOLAN 4: Tu non puoi giocare così contro l’ultima squadra a cui ha segnato Rafinha (A PARTE L’INTER OVVIAMENTE) e nello stesso giorno in cui ha segnato Zaniolo. Noi lo diciamo per il tuo bene.
E anche per il nostro, non puoi farci questo.

ICARDI 4: diamo la precedenza al#RINNOV del vero Capitano. L’unico che non si fa distrarre dalle voci e gioca sempre EGREGIAMENTE.


LAUTARO 6.5:
gioca solo dieci minuti ha comunque due occasioni di gol: poco da aggiungere se non #MITT.

SPALLETTI 4: Comunque bbiamo un punto in più rispetto ai 0 punti del girone di andata ??
#avanticosi #lucianonesemprealtuofianco #calciochampagne #perisicunodinoi #ROADTOBAKU #ROADTOROMA

Appartengo alla categoria di tifoso: “avvocato delle cause perse”. Tra i miei assistiti più famosi spiccano il grande Van der Meyde, Stramaccioni e soprattutto Marko Arnautović. Affetto da “interismo” da quando ho memoria, la malattia si è acutizzata irreversibilmente durante un anonimo campionato sotto la guida di Alberto Zaccheroni.