Inter-Torino, il pagellone dei 71.581

Novembre 5, 2017

HANDANOVIC 6: Secondo voi è stata colpa sua sul gol? Per alcuni sì, per altri no. Boh! E invece se vi chiedessero di scegliere tra lui e Berni????? I DUBBI AMLETICI.

Tommaso Berni qui in versione Presidente del Mondo.

NAGATOMO: NON SO CHE VOTO METTERGLI MA QUANTO CAZZO ERA BELLO QUEL CROSS PER VECINO LA COSA PIU BELLA DI OGGI

MIRANDA 5…anta e non sentirli: Purtroppo sempre più in fase calante. Ma lo sai che con 20 milioni si può comprare un bar in Costa Rica? Sole, mare, un sacco di palme. Tutto l’anno in costume… PENSACI PER IL FUTURO. LARGO AI GIOVANI. LARGO A ANDREA RANOCCHIA.

SKRINIAR 7: Doma il Gallo Belotti come non farebbe nemmeno Francesco Amadori. Tra spallate e brutte maniere ci regala anche una grande occasione da gol. PAROLA DI MILAN SKRINIAR.


Belotti punta Skriniar


Skrigno entra deciso in contrasto su Belotti

D’AMBROSIO 5: Terzino di spinta, terzino difensivo, centrale a 3: In campo è una sicurezza. Magari non proprio bella, ma nella vita ci sono già poche certezze accontentiamoci.

VECINO 6: L’ha presa proprio sul personale questa storia del record di fortuna e ormai non pensa più ad altro. Peccato perché almeno un’occasione sulle 853 avute la poteva concretizzare.

GAGLIARDINI 5: Più confuso di Obi quella volta che cadde dentro la neve.

PERISIC 5.5: Non al massimo della condizione, ma Spalletti decide giustamente di schierarlo lo stesso. Anche perché chi cazzo ce l’ha il coraggio di andare lì e dirgli “Ivan tu oggi resti in panchina”.
È bello vedere la sua intesa con Nagatomo crescere di partita in partita, nel senso che lui gli detta una giocata e Yuto fa esattamente il contrario.  Non capisce proprio. Fate fare un corso di giapponese a Ivan. O un corso di croato a Nagatomo. O UN CORSO DI PALLONE A NAGATOMO

BORJA VALERO 6—– Parte bene ma poi rallenta… e rallenta…e rallenta...


CANDREVA 5.5:
Il duello ANSALDI-CANDREVA su quella fascia è davvero una pessimo spettacolo per chi ha scelto di pranzare prima della partita. O durante la partita. O dopo la partita. SI INSOMMA FACEVA VOMITARE ANCHE PASQUA DEL 92.

ICARDI 5: Uno già se lo immagina a far ballare il Tango a quell’ingrato di Burdisso, però niente, è in giornata no. Ormai è così: se gira bene ti fa minimo una doppietta, ma se gira male non se ne esce più. Comunque bellino l’assist per Eder.

EDER 7: COLPO DI SCENA EDER ENTRA DALLA PANCHINA, SEGNA UN GOL E ADDIRITTURA SI TRATTA DI UN GOL UTILE CIOÈ CAPITE? UN GOL DI EDER, CHE VALE  DEI PUNTI (UNO SOLO MA OK), DEI  PUNTI VERI!!!!

BROZOVIC 5: Marcelo può sembrare un ragazzo indisciplinato, ma in realtà è diligentissimo. Infatti i suoi 10 minuti di passeggiatina quotidiana li fa tutti i giorni. Non se ne salta una.
“IO HO VISTO TUTTO”.

SPALLETTI 1. (SI AVETE CAPITO BENE UNO): MISTER VA BENE TUTTO MA ABBIAMO TRE SOSTITUZIONI. USIAMOLE. METTI KARAMOH, METTI PINAMONTI, METTI ANDREA RANOCCHIA CENTRAVANTI DI SFONDAMENTO, REGALACI UNA GIOIA OGNI TANTO PER DIO.

LA PERSONA CHE SPALLETTI NON HA MESSO IN CAMPO 10: Sicuramente ci avrebbe fatto vincere. O perdere. O pareggiare. In realtà non importa però il pagellone deve essere composto per antonomasia da 11 titolari + 3 subentrati + allenatore.
Perché questo dovrebbe essere più breve? Noi non vogliamo un pagellone striminzito come il recupero di Orsato (Quello di oggi non quello nel derby!!!) Noi rispettiamo i nostri fan. 

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.