La Battaglia di Appiano – Parte 3

Marzo 26, 2019

LA BATTAGLIA DI APPIANO ⚔️ PARTE 3
(Trovate qui la prima e la seconda parte)

La scena è apocalittica. Berni ha il collo di Nainggolan tra le mani, Gagliardini si è di nuovo aperto tutto e si è rimesso il turbante, mentre Joao Mario è incredibilmente pulito e impeccabile e sorride soddisfatto con il suo cerottino.

Nell’aria c’è una tensione incredibile. Alla fine a spezzare il silenzio e a tentare il tutto per tutto è proprio Icardi.

“Fermi!” urla minacciosamente agli slavi mostrando il suo iphone xs con la cover bianconera.
“Ho un profilo instagram qui, e non ho paura di usarlo!”

Brozo e gli altri si guardano: “Ma vaffanculo!”

e corrono violentemente contro Icardi.
Adesso le sorti della battaglia sono cambiate, le varie gang si sono coalizzate contro un solo nemico.

Icardi riceve calci e pugni a non finire, è a terra, è distrutto. Potrebbe essere la fine dell’ex vicecapitano.

Poco prima di dare il colpo finale, Perisic alza le braccia al cielo e fa un annuncio a tutti i presenti.

«Questa notte splendida darà i colori al nostro stemma: il nero e l’azzurro sullo sfondo rosso del sangue di Icardi. Si chiamerà Interić, perché noi siamo fratelli dell’ex Jugoslavia.»

Ma come insegnano anni e anni di film d’azione, un cattivo furbo non dovrebbe fermarsi a fare questi proclami PRIMA di aver sconfitto il nemico.

“LA GARRA CHARRUAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA L’ULTIMA PAROLA AGLI URUGUAGIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII ABBIAMO UN CUORE DIFFERENTE LO CAPISCI O NOOOOOOOOOOOOOOOOOO”

Improvvisamente l’artiglio di Vecino graffia Perisic mentre uno scatenatissimo Lautaro inizia a colpire un po’ tutti.

Gli Slavi sono troppo sorpresi per reagire, e inoltre si trovano nella loro fase svogliata della battaglia.

Alla fine si devono arrendere. La Battaglia di Appiano è finita.

Anzi, lo sarebbe, solo che Lautaro Martinez ormai è fuori controllo e continua a incornare e falciare tutti i compagni, che a terra doloranti implorano pietà.

Siamo a un millimetro dallo scoppio di una nuova rissa, quando all’improvviso arriva una voce da lontano.

È Dalbert

“OOOOOH, irmãos! Ce l’ho fatta! Ho preso la palla! Adesso tocca a voi stare in mezzo al torello!”

“Ahahahah sei sempre il solito DALB!” tutti ridono a crepapelle per il loro amicone Dalbert e si abbracciano amichevolmente tornando a giocare tra di loro.

E così è tornato il buon umore ad Appiano Gentile. È stata solo un’altra giornata come tante alla Pinetina.

FINE. 🖤💙

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.