La Casino Lugano Cup nel tempo di un caffè

Luglio 14, 2019

Primo tempo

10′ – Dopo un quarto di primo tempo passato pellegrinando da una parte all’altra dello stadio in cerca di un posto dove si riuscisse a vedere qualcosa, ci riusciamo a sedere.

11′ – Veniamo subito accolti da un tifoso che urla ad AK77 di fare richiesta per il reddito di cittadinanza.
Mi sento a casa.

13′ – Naturalmente ci siamo seduti davanti agli unici 2 tifosi del Lugano di tutta la curva.
O forse dello stadio.

16′ – Prima occasione da gol.
Gran lancio di Gagliardini (è il suo anno), cross azzeccato da Candreva (cazzo, mica sarà anche il suo anno?), colpo di testa alto di poco di Perisic (non sarà il suo anno).

25′ – ABBIAMO GIÀ UN NUOVO MINIBELLO.
Finalmente qualcuno che sappia tirare da fuori oltre a Froggy e Berni.
La forza di NanoSensi.

32′ – Prima occasione da gol per il Lugano. Colpo di testa che finisce abbondantemente alto.

36′ – STEFANONEEEEE! 2-0 sugli sviluppi di calcio d’angolo.

37′ – Non ci posso credere. L’incubo VAR è già TORNATO.
Annullato per qualche ragione il gol di Stefanone.
(lacrimuccia)

41′ – Perdonate. Froggy ha iniziato a scaldarsi vicino a me e ho smesso di vedere la partita.

45′ – BRATELLONE BROZOVIC!
Stavolta è valido. Altro gran gol peraltro. Da quant’è che non vedevamo 2 gol da fuori in una partita?

Secondo tempo

5′ – Nel frattempo la partita è ricominciata ma noi continuiamo a guardare Frog che si scalda.

8′ – Argh, Candreva.

10′ – Il nuovo MINIBELLO ci riprova con un altro missile terra-aria che il Lafont svizzero disinnesca in angolo.
Sto già diventando #sensisessuale.

15′ – Girandola di cambi ed entra in campo una nuova generazione di MITT tutta da scoprire.
Sono eccitato come un bimbo il giorno di Natale.

22′ – Il meraviglioso speaker del Lugano annuncia la presenza di più di 7000spettatori.
Molti più che in molte partite del Milan.

23′ – Nel frattempo mi segnalano che Dalbert è inciampato e caduto in campo. Tutto da solo.

32′ – Comunque il mio cuore quest’anno è già votato al supermitt Agoume.

33′ – Brivido con quasi gol del Lugano ma Padellone ci mette la manona.

36′ – Calcio champagne alla Casino Lugano Cup.
Il mitt del Lugano Younes Marzuck quasi si inventa la rovesciata dell’anno.

37′ – INCREDIBILE AL CORNAREDO!
CORO PER FROGGY DELLA CURVA. ALLORA OGNI TANTO QUALCUNA GIUSTA LA FANNO ANCHE LORO!

41′ Si avvicina Lugano con il gol da distanza ravvicinata di n. 99 (che feels so much FIFA98, ma il nome era davvero impronunciabile).

FINALE: PRIMO TROFEO DELL’ERA CONTE.
ALZALA FROGGY ALZALA

Chitarrista, amante della musica e della fotografia, smanettone informatico ma sopratutto Interista: da Adriano a Icardi per passare da Gabigol a Martins, nel bene e nel male ho sempre amato questi colori e tutti i giocatori che hanno indossato la nostra maglia. In pratica il mio ruolo è l'IT Manager del team: sono colui che non sai mai se c’è e se lo noti è solo dopo un grande errore. Un po' come Kondogbia.