Napoli-Inter, il pagellone del pre-tragedia

Maggio 20, 2019

HANDANOVIC 6: Eletto miglior portiere della Serie A: il giorno dopo prende 4 pere.
La prossima volta che volete assegnarci un premio, NON DATECELO!!!
No, davvero. Icardi capocannoniere: l’anno dopo uno schifo. Panchina d’oro a Mourinho: va via.
IL TRIPLETE, vogliamo parlare del POST TRIPLETE?
France Football, questo vale anche per voi. Sappiamo che Ranocchia è lì in zona Pallone d’Oro, ma per favore anche se è ingiusto non dateglielo. NIENTE PREMI. NIENTE.
Anche il piccolo Karamoh ha vinto la MITT Cup e chissà se ritornerà mai all’Inter 🙁

D’AMBROSIO 3: Tutta questa sofferenza atroce è il karma che ci punisce per la nostra presunzione di volerci ripresentare ai gironi di Champions con D’Ambrosio in fascia. E quel poverino di Vrsaljko ne sa qualcosa. Per non parlare del Mini Bello che non sarà mai riscattato.
Di certo fa soffrire essere tifosi dell’Inter, ma anche esserne giocatori a volte deve essere difficile.

SKRINIAR 5: era partito bene finché il solito super gol di Zielinski non ha aperto le marcature, che ormai è una costante contro di noi. Per un Pellissier che si è ritirato è appena nata una nuova bestia nera.
Da quel momento in poi la partita si è trasformata in un depressissimo “Quando finisce?”
No, non la partita. Questa stagione.

MIRANDA 4: Avete presente quando le brutte cose le vedete arrivare? No non succederà mai di qualificarci con una giornata d’anticipo, No quella ragazza non mi darà mai il suo numero, No in quell’esame non arriverò mai al 18, NO MA GUARDA QUEL CROSS DI CALLEJON ADESSO MERTENS CI FA GOL DI TESTA. Insomma la solita vita senza gioie.
+1.

ASAMOAH 4: PER ESEMPIO NOI LA GIOIA DI UN GOL DI CEDRIC SOARES DI TESTA MAI.
Si potrebbe provare almeno una volta per compensare le varie sfighe di cui siamo vittime: “L’HA PRESA IL MINIBELLOOOO LA BELLEZZA PORTOGHESEEEEE” non chiediamo mica troppo.

Ah già dovremmo parlare di Asamoah. Era una strategia per cambiare discorso.
Dai che adesso Pierino ci tira fuori dal Settlement e risolve tutto

(per pochi)

GAGLIARDINI 4: Ormai sono coinvoltissimo nella guerra tra Veciniani e Gagliardiniani.
C’è chi è certo che sia meglio il primo, qualche sognatore preferisce il secondo, è una guerra civile molto dura e violenta, un po’ come la guerra delle due Rose.
La nostra però è la guerra di una rosa sola, cioè la nostra rosa di merda senza centrocampisti.

BROZOVIC 4.5:
Che poi in fondo l’Europa League non è così male. Vi immaginate Brozo che respira di nuovo le atmosfere dell’est Europa e preso dalla nostaljia ritorna il cazzone di qualche anno fa? Fuori rosa contro il Beer Sheva e selfie da casa mentre gioca a freccette. #ELisComing

BEI TEMPI

NAINGGOLAN 4:
Onesto: da quando abbiamo fatto la coreografia “Game Over” contro la Juve ho iniziato ad avere gli incubi. Poi ha segnato quel gol il Ninja e mi è passato tutto.
Poi ha pareggiato la copia ipertrofica di Politano.

Adesso sono già un paio di sere che mi compare Lucio Maranhao in sogno.
Se trovo i numeri giusti domani li gioco e con i soldi rinnovo l’abbonamento.
Mi piace soffrire.

POLITANO 5: Comunque è facile dire che ti piace soffrire quando non hai altra scelta che soffrire.
È come se Politano dicesse che gli piace essere sostituto al settantesimo. Eh grazie al cazzo, tanto non ha altra scelta. Si dice così per fare buon viso a cattivo gioco.

Pure io dico sempre che mi piace l’Europa League e mi ispira l’idea di vedere una tra Genoa e Fiorentina in B, ma alla fine mi accontenterei anche della Champions eh.
Tanto se andiamo ai gironi di Europa League li sottovalutiamo di sicuro e usciamo, invece con il terzo posto nel girone il #ROADTOGDANSK va alla grande.

VECINO 4: CAZZO È UN ANNO CHE ASPETTIAMO QUESTO MOMENTO, DA QUANDO HANNO SORTEGGIATO IL CALENDARIO AD AGOSTO: PRENDILA. RI-RI-RI-PRENDILA.
Siamo tutti sull’orlo di una crisi di nervi gravissima e la tua capoccia charrua è l’unica cosa che può salvarci dal baratro.
La combo “Garra Charrua + gol dell’ex”

PERISIC 2:
Quel cambio gioco con tanto di contropiede del Napoli mi avrebbe bloccato la crescita ma per fortuna ormai sono già vecchio e sono cresciuto con la fortuna di un’adolescenza con Ibra, il ciuffetto del Mancio e scudetti a raffica.
Però da qualche parte nel mondo qualche bambino d’ora in poi resterà in misura-Politano a vita.
Per il compleanno i suoi genitori gli hanno già ordinato la lavagnetta luminosa de “il mio primo cambio al settantesimo”

Ah già dovevamo parlare di Perisic. Stessa strategia di Asamoah. O di Spalletti.

Noi si comincia con delle proposizioni articolatissime senza sapere dove andranno a finire ma con la consapevolezza che se noi si dice le cose nel modo giusto e con qualche hodesto di huà e di là alla fine tutti si dimenticheranno da dove eravamo partiti e possiamo dire che abbiamo giocato bene senza destare sospetti.
Punto. BRAAAVI.

CANDREVA sv:  PLOT TWIST INCREDIBILE PERCHÉ È USCITO PERISIC!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
A quanto pare era diffidato, c’era il rischio che si beccasse un giallo e andasse in vacanza in anticipo. Ah no un momento, ci dicono dalla regia che è già in vacanza dallo scorso agosto.

Comunque non si è capito perché il Napoli a distanza di mesi aveva il sangue agli occhi perché “vogliamo vendicare Koulibalyyyyy” però Candreva, Spalletti, Icardi e chi più ne ha più ne metta che sono bersagliati da mesi non hanno zittito ancora nessuno.
Cari amici Napoletani, come potete vedere noi ce la prendiamo un po’ con tutti, mica ce l’avevano  con Koulibaly.

Magari domenica Tonino si inventa un cross incredibile che supera Dragowski e ci regala la vittoria e inizia a fare gestacci a tutto lo stadio.
Oddio, non esageriamo. Sarebbe un po’ troppo… ci regala il pareggio e il Milan non vince a Ferrara.
TONINO PORTACI IN CHAMPIONS.

LAUTARO 6: Vedendo tutta questa gente che si nasconde dagli spoiler di GOT mi sono chiesto “ma immaginatevi se anche i risultati dell’inter fossero così imprevedibili da dover evitare gli spoiler!”

Immaginatevi che assurdità uno che non ha visto la partita in diretta e non può aprire internet per non leggere che le abbiamo prese dal Napoli.
Tutto il giorno a evitare la gazzetta, sky e sportmediaset. “Magari abbiamo stravinto e mi rovinano la sorpresa”.
SE. FIDATE. Un vero interista saprebbe già dire tutti i marcatori del napoli e pure il minuto dei gol.

Non dirmelo: stiamo prendendo una grandissima imbarcata. 
Già.
Con gol di Mertens di testa? 
È un classico. 

Ah comunque alla fine si scopre che… Lautaro prende una traversa e un salvataggio sulla linea.

Froggy vedendo l’andamento degli ultimi tempi comincia a scaldarti che domenica sera torni a fare la punta.

MAKSIM JOVANOVIC 9: Siamo in piena crisi Maksim. Il nostro brate preferito non ha preso bene la panchina al posto di Lautaro. Il suo ingresso al 45′ è stato troppo tardivo e ha potuto solo accorciare le distanze con il gol della bandiera (croata).
Pare che ormai abbia rotto con tutti e sia intenzionato a lasciarci.
Che periodo di merda. Ma cosa ve lo racconto a fare che tanto su instagram lo seguite meglio di me.

SPALLETTI 4:
Mossa disperata anti esonero:
Opzione A) vincere contro l’Empoli
Opzione B) comprare un parrucchino biondo alla Nino D’Angelo.

Voci di corridoio dicono che lo abbia già acquistato domenica fuori dall’hotel.
Uno lo ha preso anche a Joao in segno di pace.

SPALLE’, NUN TE NE ANNA’ :'(

Appartengo alla categoria di tifoso: “avvocato delle cause perse”. Tra i miei assistiti più famosi spiccano il grande Van der Meyde, Stramaccioni e soprattutto Marko Arnautović. Affetto da “interismo” da quando ho memoria, la malattia si è acutizzata irreversibilmente durante un anonimo campionato sotto la guida di Alberto Zaccheroni.