Napoli-Inter, il pagellone dei futuri compagni di Messi

Dicembre 3, 2016

Amici nerazzurri, non disperatevi per la batosta di ieri.

Le partite ormai sono solo delle piccole distrazioni all’interno di un più ampio progetto che porterà Lionel Messi all’Inter.

Che importa prendere due gol in sei minuti, quando potrai avere un penta-pallone-d’oro in squadra?

E se non vi fidate di noi, andatevi a leggere il Corriere.
Ormai è cosa fatta, e grazie al pugno duro di Suning, i blaugrana hanno anche rinunciato a volere Biabiany come contropartita tecnica.

Sappiate che Leo (tra amici ci chiamiamo così) segue sempre il nostro blog, e commenta con noi le partite.

È rimasto molto impressionato dalle prestazioni dei suoi futuri compagni e ci ha detto che andrà a bussare quotidianamente alla porta del presidente del Barça, per chiedere la cessione.

Ha trascorso un bel venerdì sera assistendo a Napoli-Inter nella sua villa di Barcellona, davanti al televisore da 10000000000 pollici. (Ormai pare che abbia già venduto tutto e preso casa a Paderno Dugnano).

Frittatona di cipolle, maglia di Ranocchia, familiare di Peroni gelata, Facebook aperto su Ranocchiate e rutto libero!

Nonostante gli occhi fissi sulla tv per godersi lo spettacolo, ogni tanto gli sfuggiva uno sguardo rapido verso il telefono, aspettando che comparisse il numero di Piero Ausilio.

Aveva anche il dizionario Spagnolo-Cinese sul tavolino, in attesa di dividere lo spogliatoio con l’ex 23.

“Ah, Ranocchia. Di jugadores asì non ne fanno più…

Altro che Mascherano e Puyol…”

Quello tra Messi e l'Inter è un vecchio amore. Un po' come quello tra Michela e Aquilani.
Quello tra Messi e l’Inter è un vecchio amore.
Un po’ come quello tra Michela e Aquilani.

Ma ora che vi abbiamo confortati, spazio al solito pagellone! 

Handanovic 3 Aspetto il giorno in cui sentiremo “Handanovic incolpevole sul gol”, come succede a tutti i portieri normali del mondo.

Ansaldi 3 Un D’Ambrosio che ha mangiato meno sfogliatelle e più asado.

Ranocchia 3 In realtà ha giocato benissimo. Ma per umiltà si abbassa il voto al livello dei suoi compagni.

Miranda 3 Joao giù la maschera. Chi sei in realtà?

D’Ambrosio 3 Un Ansaldi che ha mangiato meno asado e più sfogliatelle.

Brozovic 4+ Un + per l’impegno. È il migliore in quanto ad abnegazione, figuratevi gli altri.

Kondogbia 0,5 L’unico filtro che ricorda è quello della camomilla perché dorme in campo.

Banega 3  Dice di sentire male ed esce, come me nell’ora di ginnastica a scuola.

dal 56’ Joao Mario 3 Il processo di ambientamento procede bene. È già scarso quasi quanto i suoi compagni.

Candreva 3 Non vuoi tornare a fare il terzino, non vuoi salire a fare l’ala. Antò, che cazzo vuoi fare?

Icardi 3.5  Non concretizza nessuno dei palloni che gli arrivano. Su uno dei più belli si improvvisa goffamente assistman. Perché?

Perisic 3 Stasera è fatto della stessa materia di cui sono fatti i sogni, anzi gli incubi.

Eder s.v. entra solo per fare un dispetto a Gabigol

Palacio s.v. entra solo per fare un altro dispetto ancor più grande a Gabigol

Pioli 4 I miglioramenti si vedono, ci vuole fiducia. Di questo passo possiamo puntare al campionato olandese. Di serie C.

Per concludere, ecco una freddura in omaggio.  Per dei brividi peggiori di quando il nostro Andrea ha la palla tra i piedi in area
Per concludere, ecco una freddura in omaggio.
Per dei brividi peggiori di quando il nostro Andrea ha la palla tra i piedi in area

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.