Sabatini “Ecco come ho recuperato i 30 mln”

Giugno 30, 2017

Come un fulmine a ciel sereno, nel pomeriggio di ieri, finalmente è arrivata, per tutti noi interisti, una notizia che aspettavamo da tempo.

Si chiude con il bilancio in attivo, dopo anni di stenti, “Santa Suning” è riuscita a sistemare i conti nerazzurri con un bonifico postepay dell’ultimo secondo.

Ma dietro a tutto questo c’è un uomo, Walter Sabatini, che dal suo ufficio cinese situato lungo la grande muraglia, ha coordinato l’operazione di risanamento del bilancio con qualche semplice mossa.

I nostri “Zelo-Zelo-Sette” sono riusciti a farci avere l’elenco delle manovre:

  • Sigaretta elettronica al posto delle Lucky
  • Brillantina per capelli di Walter sostituita con balsamo cinese di tigre
  • Sushi all you can eat per Nagatomo
  • Licenziato il parrucchiere per l’allenatore della prima squadra
  • In trattativa per Borja per lo stesso motivo
  • In trattativa con Paolo Brosio per sostituire Icardi, vedi sopra.
  • Vendute 300.000 maglie di Skriniar solamente a Pechino, subito dopo l’annuncio
  • Vendute 100.000 maglie di Ranocchia in attesa dell’annuncio della cessione
  • Accordo con Mediaset per l’eventuale acquisto di DI MARIA, per aggiungere dietro alla maglia le scritte “AMICI e DE FILIPPI”
  • Pagamento in Voucher per Gabigol
  • Rivenduto Banega al Sevilla certificando agli andalusi che il giocatore ha passato un anno di relax a Milano
  • Venduti i diritti televisivi dell’intreccio amoroso “Maxi-Wanda-Maurito” alla Fox per Temptation Island

 

 

Ora non ci resta che attendere le prossime mosse di mercato, sperando che questi tagli ci possano regalare davvero il campione che tutti noi stiamo aspettando

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.