Sampdoria-Inter il pagellone dei 103 gol

Marzo 18, 2018

HANDANOVIC 6.5: Esce dal campo soddisfatto non tanto per il 5-0 ma piuttosto perché per una volta non ha preso gol da Quagliarella. So’ soddisfazioni

Una rara foto di Handanovic soddisfatto.

D’AMBROSIO 6.5: Riacquista un po’ per volta gli automatismi sulla fascia sinistra, ruolo che aveva ricoperto al Torino e all’inizio all’Inter, prima di essere dirottato sulla destra per lasciare spazio a NAGATOMO

MIRANDA 6.5: Parte sempre con questo svantaggio di non essere Andrea Ranocchia, però comunque anche se non è il Capitano dell’Inter è quello del Brasile, quindi proprio così scarso non può essere. (Froggy di un altro pianeta comunque, gli va bene solo che è infortunato)

SKRINIAR 6.5: Per una volta decide di concentrarsi sulla difesa e non sulle sue doti da goleador per lasciare un po’ di gloria anche a Icardi.
Gelo tra i tifosi interisti quando è entrato Caprari. Caro Skrigno, quando l’estate scorsa c’era chi voleva tenerlo scherzava, è un po’ come con Acquafresca… Un giorno capirai.

CANCELO 8: Imbarazza Murru e gli altri sampdoriani dominando sulla sua fascia con numeri e giocate di Qualità. Imbarazza anche Candreva azzeccando tutti i cross, soprattutto un incrocio dei pali da calcio d’angolo che mi ricorda tanto il Quaresma dei tempi d’oro <3
Ammesso che Quaresma all’Inter abbia avuto dei tempi d’oro.

Finalmente dopo tanti anni è arrivato l’erede di Ricardino. E andiamo a vincere tuttoooooooooooo

 

BROZOVIC 6.5: Gioca due partite buone di fila per la prima volta da quando è nato e a noi scende quasi una lacrima di commozione.

Forse ci siamo andati giù pesante sabato sera e stiamo ancora sognando? O è tutto vero? NEL DUBBIO CARI AMICI VOI COMPRATE HARD WORK EPIC BROZO, LA LINEA DI MODA PIU’ EPICA CHE CI SIA. RICORDATE: HARD WORK.

Brozo finché giochi così noi la pubblicità te la facciamo sempre.

 

GAGLIARDINI 7:  Finalmente ritorna quello di un tempo, finalmente Spalletti lo sta esorcizzando per bene: Abbandona questo grottesco involucroooooo

RAFINHA 7.5: RAFIGNA È UNO CHE LA SA LUNGA, SEVERO MA GIUSTO

PERISIC 6.5: Il letargo è un comportamento caratteristico di alcuni mammiferi e rettili che durante la stagione fredda riducono le proprie funzioni vitali e rimangono in stato di quiescenza. Durante questo periodo si nutrono di riserve di grasso immagazzinate durante i mesi autunnali. Fra gli animali che vanno in letargo ricordiamo gli orsi, i procioni, i gliridi, i pipistrelli, le tartarughe di terra del genere Testudo e Ivan Perisic.
18 marzo 2018 Perisic è uscito da questo stato di dormiveglia, questo evento è stato festeggiato un po’ come fanno gli americani nel giorno della marmotta, addirittura 3 giorni prima dell’inizio ufficiale della primavera.

Inter-Chievo 5-0 -> Sampdoria-Inter 0-5. Meglio tardi che mai Ivan.

CANDREVA 6.5: A differenza di Perisic e tutti gli altri Candreva rimane fedele a sé stesso sfornando cross e cambi gioco a raffica fin dal primo minuto della partita e, soprattutto, pur vedendo tutti gli altri segnare lasciando la casella dei gol così come merita di stare: a zero.

ICARDI 100: Con questa partita può finalmente festeggiare i suoi 100 gol in Serie A.
10 di questi li ha segnati con la maglia della Sampdoria, e gli altri 90 tutti contro la Samp.
Ancora una volta non si fa problemi a segnare in uno stadio dove tutti lo hanno fischiato, proprio come a San Siro.
A questo punto Sampaoli potrebbe cambiare idea e convocarlo per le amichevoli contro Italia e Spagna, che indosseranno una maglia blucerchiata per l’occasione.

EDER s.v.: Gitarella domenicale a Genova per incontrare qualche vecchio amico e mangiarsi una slerfa di focaccia come ai tempi d’oro. NOSTALGICO.

BORJA VALERO s.v.:  MITT’ A KARAMOH

VECINO s.v.: MITT’ A KARAMOH

SPALLETTI 8: 

CAPITO SPALLETTI? PERCHE’ A NOI LA QUALITA’ C’HA ROTTO IL CAZZOOOOO

MITTTTTTTTTTTTTTTTT

AAAAAAAAAAA

KARAMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOH

 

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.