Sampdoria-Inter, il pagellone delle Bastonate

Settembre 29, 2019

HANDANOVIC 6: Sospiro di sollievo quando apprendiamo dell’esclusione di Murillo. Il suo gol in rovesciata è rimandato alla partita di ritorno a San Siro. Ansia totale quando entra l’ex MITT Bonazzoli, ma ormai questa Inter è troppo noiosa e banale per continuare con i grandi classici di un tempo. Non ci segna nemmeno un gol, mah…

BASTONI 8: Piacevole esperimento nella difesa e nella vita matrimoniale di Skriniar e De Vrij. Soddisfatti della vita con il loro cagnolino Piontek, i due Devrijniars hanno deciso di allargare la famigliola e adottare un bambino tutto loro. Così abbiamo finalmente spiegato il ruolo di Bastoni nella rosa dell’Inter.  Abbiamo dovuto rinunciare a 90′ minuti di Froggy in campo (e quindi probabile gol), ma solo perché si tratta di Skrigno e Stefan per questa volta chiudiamo un occhio.

GENITORE UNO: 7 Settimana impegnativa per Skri e Stefan, entrambi fanno i conti con le loro due ex, ma riescono a superare anche questo ostacolo, più innamorati e più uniti di prima. Love wins.

GENITORE DUE: 7 Ormai dopo che ha giocato con la Lazio non lo può fermare più nessuno, l’ultimo ostacolo che lo bloccava lo abbiamo superato. Abbiamo pure vinto contro l’ultima in classifica, indossando la terza maglia, raga non per gufarcela ma quest’anno è il nostro anno. Vinciamo l’Europa League a Gdansk. Segnatevelo.

ASAMOAH 7: Un’altra ottima partita a parte per uno dei suoi momenti * sul possibile gol del 3-0. Nel post-partita subisce la potenza del Capitano:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

☕️ . . . #ranocchiate #fcim #internazionale #amala #neroazzurri #inter #fcinternazionale #interismo

Un post condiviso da Ranocrazia (@ranocrazia) in data:

CANDREVA 7:  Il Var gli impedisce il gol che avrebbe fatto impennare il prezzo di Audero da 20 a 35 milioni. A Conte in panchina rimane l’esultanza strozzata in gola. Meglio così, Spallettone l’anno scorso lo avevano cacciato fuori per lo stesso motivo.

D’AMBROSIO 6: Ci aspetta una settimana intensissima e Conte vorrebbe farlo rifiatare un pochino, ma alla fine come al solito Danilone si impunta per entrare in campo. Così, solo per marcare il territorio, non si sa mai.

GAGLIARDINI 10: Scusi lei odia Genova? SONO IL GAGLIA VEDA UN PO’ LEI. Prosegue l’odio di Gagliardini per la Liguria da quando quella volta in gita alle medie gli avevano fatto pagare un quadratino di focaccia 4 euro. Ormai ogni sua partita contro il Genoa/Samp va più o meno così, con lui che entra in campo e urla Tirchi di merdaaaaaaaaaaa c’avete solo il pestoooooooo e fa gol.

DON MARCELO 9: Ormai lo abbiamo visto in tutti i modi: Regista, Mediano, Stilista, Barista, Campione di freccette, Coccodrillo. Da oggi arriva anche il nuovo ruolo: SACERDOTE. È già pronta la nuova serie tv su rai uno: DON MARCELO

SENSI 4: Tiro da fuori area, colpo di culo di Sanchez, gol. Tiro strano in avanti, assist per Sanchez (in probabile fuorigioco) di nuovo gol. Questo ha fortuna e basta. Molto meglio Krunic e Bennacer. Bidonissimo.

BARELLA 6: Finisce di copiare i compiti da Sensi e poi entra in campo al suo posto.

LAUTARO 5.5: Periodo stregato per il Toro mentre i suoi compagni “Si sono tirati da soli addosso facendo gol” SENTI DI PIANGESCO CAGON GUARDA CHE TI MANDIAMO LAUTARO A CASA CON I SUOI AMIGOS ARGENTINI. TACI UN PO’ VA E PENSA A MANGIARE IL PANETTONE.

LUKAKU 10: Il quarto uomo alza la lavagnetta col 9 e tutti i settori dello stadio iniziano a urlare “UOMO DI MERDA, ICARDI UOMO DI MERDA…AH NO SCUSACI E’ L’ABITUDINE.

VABBE’ GIA’ CHE CI SIAMO..

UOMO DI MERDA, ICARDI UOMO DI MERDA…”

MITT A SANCHEZ CTM  7: Grazie eh Lega Calcio, gli rispondete voi all’invasione cilena quando scopriranno che non verrà convocato contro la Juve????

Ah già e anche quando vedranno che il primo gol è di Sensi????

Ma voi volete proprio la guerra.

ANTONIO CONTE 8: riesce nell’impresa che mancava all’Inter dal 1966: far giocare bene Candreva.

Continua con le sue rotazioni mirate, 21 giocatori impiegati in 7 partite, a dimostrazione del fatto che le idee sono chiare e il gruppo è compatto. Prossimamente quindi è lecito aspettarsi qualche minuto per Tommaso Berni, resta solo da capire se sarà contro il Barcellona o contro la Juventus. Scarsissime invece le possibilità di rivedere Borja Valero: in questi giorni è impegnatissimo con i cantieri del nuovo stadio.

 

*: un giorno ve la spiegheremo di persona. Forse.

Appartengo alla categoria di tifoso: “avvocato delle cause perse”. Tra i miei assistiti più famosi spiccano il grande Van der Meyde, Stramaccioni e soprattutto Marko Arnautović. Affetto da “interismo” da quando ho memoria, la malattia si è acutizzata irreversibilmente durante un anonimo campionato sotto la guida di Alberto Zaccheroni.