Sampdoria-Inter: il pagellone di Halloween

Ottobre 31, 2016

HANDANOVIC 6 – Sente l’influenza di Halloween e si riscopre il wannabe attaccante a cui ci eravamo abituati nelle ultime partite. Anche questa volta non gli va bene.

ANSALDI 5.5 – Tocca più palloni di tutti in campo, fa 42 mila cross. Peccato che non servano a una mazza.

MIRANDA 6 – Avete presente quella storia sul capitano che è l’ultimo a scendere dalla nave? Beh, se la baracca è ancora a galla c’è anche il suo contributo.

MURILLO 5 – Una prestazione che incarna tutto il suo campionato trasformistico. Alterna grandi interventi a cappellate clamorose che nemmeno Galante.

SANTON 5 – Ogni tanto si dimentica di chiamarsi Davide Santon e comincia a spingere sulla fascia, ma i risultati gli ricordano in fretta la sua identità e torna a giocarsi il premio di “terzino meno pericoloso della serie A” con D’Ambrosio e Nagatomo.

JOAO MARIO 5.5 – La sensazione è che metterlo regista basso sia un po’ come l’ananas sulla pizza. Si può fare, ma ogni morso è una coltellata alla storia.

ananas

BANEGA 5 – Chiedergli di pressare e difendere nel ruolo di mezz’ala è come chiedere a un politico coerenza con quanto detto in campagna elettorale. Inutile.

BROZOVIC 6 – Alterna giocate da applasi a cazzate della serie “ma chi te l’ha data la patente?” Tristemente, è il migliore del centrocampo.

EDER 7 – Solita partita di sacrificio, corre si sbatte, prende falli ed è pure pericoloso. Poi lo spirito di Halloween lo colpisce e lo trasforma nell’ennesima primadonna. E se lo fa lui siamo messi davvero male. (76′ PALACIO 6.5 – Sembra più giocatore di calcio lui a 35 anni che tutti i giovincelli che scorrazzano in campo. Peccato che non abbia mai imparato a crossare)

CANDREVA 5 – Il processo dottor Candreva mister D’Ambrosio pare completato. Ricordate quel giocatore che rendeva pericoloso ogni cross? Ecco, dimenticatelo. (76′ PERISIC 5 – Sulla destra è utile quanto una bicicletta senza pedali).

fonte: www.dailybest.it
fonte: www.dailybest.it

ICARDI 5 – Halloween gli ricorda quando era un ragazzino e aveva gli incubi. Ha la palla che potrebbe cambiare la partita ma gli appare lo spirito di Maxi Lopez sopra la traversa e decide di abbatterlo.

DE BOER 5 – Se la squadra gli rema contro fino a Southampton è tempo di farli arrivare in Inghilterra in canoa.

partita_canoa_polo

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.