Sassuolate

Agosto 21, 2018

Cari amici di Ranocchiate, il campionato è ricominciato.
La Juve vince, Roma e Napoli pure, noi siamo già in piena #crisinter.
Tutto come al solito, ecco.

Sono passati un paio di giorni prima che riuscissi a sedermi davanti al PC: purtroppo le mie vacanze sono finite dopo Ferragosto; è finita che la partita l’ho vista nel mentre invadevo camera di scatoloni (che tanto a stare lì seduto davanti alla partita avrei visto le stesse azioni, grazie a Dazn <3)

Crisi Inter, dicevamo.
Sapete qual è la cosa più bella nello scrivere di questa partita con qualche giorno di ritardo? Ho avuto il tempo di leggere il commento post-partita di alcuni dei giornali più importanti in Italia, di calcio e non.
Eppure pensavo fossimo noi di Ranocchiate a scrivere per far ridere.

Da top a flop.
Nainggolann profeta indispensabile.
Icardi impalpabile.
Squadra limitata.
Lautaro nuovo Gabigol.
Brozovic è tornato alla tequila.
Politano si è confuso e pensava di giocare ancora con loro, e robe così.

Ragà, davvero, datevi una calmata: abbiamo perso una partita, tutto qui.
Ieri ci davano in lizza per lo Scudetto, a momenti ci mettono fra le squadre in lotta per non retrocedere!

Certo, chi vi scrive non è certamente una famosissima penna di un importantissimo quotidiano, ma dal basso della mia ignoranza mi sembra semplicemente che i nostri abbiamo faticato certamente a trovarsi fra loro, ma ci hanno provato fino all’ultimo.

Due possibili rigori non dati, la sfortuna dalla nostra e tanta imprecisione, contro un Sassuolo che ha dimostrato di saper giocare molto bene a calcio: abbiamo perso e lo meritavamo, ma prima di prepararci un funerale in grande stile dateci almeno il tempo di giocarci tutto il campionato.

Poi Dalbert, dico io…ci credo in te, davvero! Ma te la rendi davvero difficile così.
Detto questo, credo che il Sassuolo entri di diritto fra le squadre a cui piace romperci i coglioni sistematicamente, non c’è altra spiegazione.
L’eroe del giorno, ovvero il giocatore che gioca 10 volte meglio rispetto al suo solito, è stato prevedibilmente Duncan: a tratti sembrava di aver contro un mix fra Yaya Toure e Vieira. Maledetto. 

Meglio non pensarci più e prepararci direttamente alla partita col Torino, altra RC sistematica.
Nel mentre, vi propongo un simpaticissimo giochino adatto a tutta la famiglia: prevedere il motivo di una possibile lamentela del magico Walter a fine partita; io, in caso, punto sull’arbitro che sbaglia di 1 cm la linea su una punizione.

In chiusura, una piccola parentesi la voglio dedicare ai possibili futuri articolisti di Ranocchiate: ho avuto modo di scambiare qualche messaggio con alcuni di voi e leggere qualche vostro scritto: sarò di parte, ma siete magnifici.

#amala

Studio Psicologia, ma all'occorrenza mi improvviso scrittore o video editor: vivo la vita con lo spirito di chi si aspetta l'inaspettato per non avere sorprese ma poi rimane comunque fregato. E già questo spiega perché tifo Inter, ma se non bastasse aggiungo che uno dei miei giocatori preferiti di sempre è Buruk Okan. Costanza, serietà e determinazione sono solo 3 fra i principali pregi che non mi contraddistinguono. Penso che lasciare le cose a metà sia una cosa che