Sassuolo-Inter, il pagellone del “lo abbiamo già detto CRISI INTER?”

Agosto 20, 2018


HANDANOVIC 6: Aveva un sogno, diventare il portiere con più rigori parati nella Serie A …È diventato quello che ne ha subiti di più da Berardi.
Un avvio così non era certo quello che speravamo, e aspettate di vedere l’esordio in Champions!

D’AMBROZN 5: Non mi ricordo bene chi giocava l’anno scorso al suo posto. Sto cercando di rimuoverlo faticosamente dalla memoria. Ma mi sembra di ricordare che fosse un pochino più bravo di lui. Ho immagini molto annebbiate di un terzino sexy, senza nulla togliere al bel Danilo, ma capace anche di saltare l’uomo e crossare.
Però se non sbaglio sempre al Mapei aveva fatto delle grandi stronzate quindi pazienza, purtroppo è destino.

DE VRIJ 5.5: Inizia bene ma con tanta sfortuna. Quale modo migliore di ambientarsi all’Inter? Benvenuto. Ora sai cosa ti aspetta. 



MIRANDA 5: Età che avanza e sbornia post mondiale, io direi di lasciar perdere e affidarsi a un giocatore di sicuro affidamento: IL CAPITANO ANDREA RANOCCHIA. 

MIRANDA NON MERITI DI INDOSSARE LA 23 DEL SOMMO, RESTITUISCILA A CHI DI DOVERE GRAZIE.

DAVVERO PENSAVI DI GIOCARE BENE DOPO QUESTO AFFRONTO? NON HO PAROLE. RIPRENDITI LA TUA 25 O QUELLO CHE ERA E LASCIA IL NUMERO DEL SOMMO AL SUO LEGITTIMO PROPRIETARIO.
NON GIOCHERAI MAI PIU’ BENE NEMMENO UNA VOLTA SE CONTINUI COSI’.

PRIMA GLI RUBATE LA FASCIA, POI IL NUMERO. MA BASTA. SIETE COME IL SASSUOLO.



DALBZN 2: FANTASTICA PRESTAZIONE DI DALBERT. DA SOGNO. DOPO TANTI ANNI DI ATTESA FINALMENTE ABBIAMO TROVATO L’EREDE DEL DIVINO JONATHAN.

DALBERT HENRIQUE. SEI IL PRESCELTO.





BROZOVIC 5: Patisce il rientro dai Mondiali. In fondo bisogna capirlo, il livello in Serie A è molto più alto rispetto ad una finale mondiale. 
Duncan è mille volte più forte di Kante’, Berardi assolutamente più bravo di Griezmann. Non è così facile.

VECINO 4: Fa rimpiangere Gagliardini. Vi dirò di più, a tratti mi fa rimpiangere anche Joao Mario.

Mi manchi Joao, mi manca la tua classe in mezzo al campo e tutta la tua straripante bellezza.
#CONVOC JOAO #MOTIV JOAO #REINSERISC JOAO IN SQUADRA.

LO URLO AD ALTA VOCE, AI 4 VENTI, NON MI VERGOGNO: RIVOGLIO JOAO MARIO IN SQUADRA.

È LUI IL GIOCATORE CAPACE DI TIRARCI FUORI DALLA CRISI.

NO. NON STO DELIRANDO. Joao sarà il nostro colpo di mercato di ottobre.

DITE CHE LA CRISI INTER MI STA DANDO ALLA TESTA? PROBABILE. MA JOAO MARIO E’ L’ANTIDOTO, SPALLETTI DEVE RENDERSENE CONTO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI.


FIDATEVE.


POLITANO 5: Il lato positivo è che, se non l’avessimo comprato noi, Politano in una partita come quella di ieri sera avrebbe fatto come minimo tripletta e avremmo perso 4-0.
Adesso iniziamo la trattativa con Berardi per gennaio e possiamo sperare almeno in un pareggino a reti inviolate.

LAUTARO 5:  Un toro in gabbia. Il ruolo da trequartista proposto da Spalletti si trasforma subito in un’antipatica corrida tattica nell’arena formata dai difensori e dai centrocampisti del Sassuolo.
Magari la prossima volta lasciamolo libero di farsi le sue scorribande in avanti, in stile Pamplona. Si vede che sta soffrendo.


ASAMOAH 6.5: Sicuramente il migliore in campo, di più non gli si poteva davvero chiedere. Forse avrebbe potuto legare Spalletti al momento delle formazioni per non fargli mettere Dalbert. O far valere i vecchi rapporti di amicizia con l’arbitro per farsi assegnare almeno un rigorino. Ma quanto fatto vedere domenica sera è già più che sufficiente.
Quando torna nel suo ruolo da terzino Berardi la smette finalmente di fare il fenomeno e ritorna l’ectoplasma che sarà da qui a Inter-Sassuolo del girone di ritorno. Bastava pochissimo.

ICARDI 3: Ma dov’era? Fuori rosa con Joao Mario? Si vede che anche lui deve smaltire la fatica dei mondiali.
Ah no, un momento..

PERISIC 5.5: Sembri stanco, Ivan. Ma non ti sei riposato durante le vacanze? Cosa hai fatto? Non dirmi che hai passato 20 ore al giorno a stalkerare Modric su instagram e a leggere tutte le notizie di mercato…….

Sarebbe da pazzi fare una cosa del genere………. Ok. Ti capisco benissimo.


KEITA 6: Quest’anno magari retrocederemo in serie B, ma comunque ne vedremo delle belle. Lautaro, Keita, Karamoh, Gabigol a dicembre… Abbiamo dei bellissimi MITT. Un esercito di MITT pronto a conquistare panchine e tribune di tutta la Serie A.

A San Siro sarà un’ovazione continua dal primo minuto di riscaldamento fino al novantesimo. Bellissimo.

Tutta questa abbondanza mi sta dando alla testa. Domenica al decimo minuto avrei praticamente già finito le sostituzioni.



KARAMOH 10: 5 minuti di MITTANZA. Troppo poco.  Ma vedendo gli altri titolari questo minutaggio è destinato a salire.

NON MOLLARE MITT, SIAMO CON TE.

NO, NON DICEVO A TE, MITT KEITA, DICEVO A MITT KARAMOH… AIUTOOOO TROPPI MITT.

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.