Spalletti: è già record in nerazzurro. Rilasciata un’intervista più corta di 10 minuti

Settembre 15, 2017

C’è aria di Festa a Milano, oggi tanti tifosi sfoggiano per le strade della città, in metro al lavoro, la sciarpa della propria squadra del cuore. Non si tratta però di gruppetti di milanisti esaltati per la goleada inferta a quella che al momento è la quarta forza del temibile campionato austriaco, ma di interisti, che oggi possono guardare a un futuro più roseo.

Nemmeno 4 mesi alla guida dell’Inter e il nuovo mister, Luciano Spalletti sta infrangendo già i primi record alla guida dei nerazzurri.

Stamattina, ai margini dell’allenamento, Lucianone di Certaldo ha risposto alle domande dei giornalisti, abbandondoli dopo nemmeno dieci minuti.

Pare i giornalisti abbiano tristemente lasciato il centro sportivo, chiedendosi che scoop potessero tirare fuori da così poco materiale.

Molte voci girano sull’accaduto. Il cugino di un amico dello zio di mio nipote fa il magazziniere e dice che in realtà l’intervista è finita a causa di una pallonata di Nagatomo che ha steso il mister per la successiva mezz’ora.

L’indiscrezione pare confermata da uno scatto postato sul profilo di Borja Valero di un Nagatomo rinchiuso nella cella frigorifera delle cucine durante l’allenamento.

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.