SPALoschi – Inter, il pagellone dello sprofondamento

Gennaio 28, 2018

HANDANOVIC 5: L’azione migliore della partita la fa quando raccoglie il pallone da dentro la rete. Ok.

D’AMBROSIO 5: La sapete quella storia dei buoni propositi tipo “Dai in questo 2018 divento più forte” “Dai quest’anno mi metto e imparo a crossare” ecco a quanto pare con Danilo non funzionano.

SKRINIAR 6: Alla fine è sempre lui che ci salva il culo, più o meno da agosto a questa parte. Grazie Milan, ora impegnati e pareggia almeno con la Lazio.

MIRANDA 4.5: Bella partita soprattutto quando al ’90 decide di intraprendere un torneo di carta-forbici-sasso insieme a Perisic in area di rigore. SSHHHH PALOSCHI NON CI DISTURBARE STIAMO GIOCANDO
P.s. comunque ha vinto facile perché Perisic sceglie sempre forbici

CANCELO 5.5: 90 minuti di Joaocancelovawe 暗ぇデ anche sulla fascia sinistra. Dribbling inutili kamikaze al limite dell’area, l’assist per bomber Vicari, tante giocate di fino e pochissima concretezza. L’erede perfetto di Joao Mario.

BORJA VALERO 4:  Oggi fa talmente male come regista da attirare gli interessi del Napoli. Lo ha cercato De Laurentiis per girare i nuovi cinepanettoni.

VECINO 4: Regala il momento di gloria a Meret al debutto dopo un lungo infortunio. Altruista.

BROZOVIC 5: Oggi gioca con più voglia del solito. Che è comunque pochissima voglia. Che è comunque qualcosa rispetto all’apatia degli altri compagni.

Non sapevo che foto mettere ma un bel Joao Mario non guasta mai

CANDREVA 3:  codice televoto numero 87 vota Antonio Candreva con VORREI CROSSARE COME MIRCO ANTENUCCI 

ICARDI 4: Bello questo gol di Icardi. Ah era il “Vice Icardi“!? Ah era “Vicari”!? Ma chi sarebbe sto Vicari?

PERISIC 3: Felipone nostro non gli fa vedere praticamente un pallone per tutta la partita, ma dopo tutti i duelli che li hanno visti protagonisti in allenamento alla Pinetina era prevedibile. Oggi non ci è andata bene, ma se Ivan è diventato Ivan Perisic è anche merito degli insegnamenti di  Felipe Dias da Silva Dal Belo.

EDER 5: Porta un po’ di ispirazione per i primi 5 minuti, poi va in apnea e non si vede più per il resto della partita. HODGSON COMPRATELO

GAGLIARDINI S.V.: Quando per difendere il risultato butti nella mischia Gagliardini anziché il Sommo Andrea allora significa che un po’ te le cerchi.

SPALLETTI 10: Mette Rafigna. Che in fondo era l’unico motivo per cui la stavamo guardando, no?

RAFIGNA 10: Il battesimo del fuoco per Rafi. Sicuramente l’esordio al ’90 subito dopo aver preso gol non gli servirà a molto, ma almeno si è reso conto per bene di dove è arrivato. Qui non è il Barça ciccio. Adesso in tutte le statistiche della sua carriera ci sarà scritto “ESORDIO: SPAL 1-1 INTER”.

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.