Torino-Inter, il pagellone della #CENSURA

Aprile 8, 2018

HANDANOVIC 6.5: Prende il solito gol di merda, fa il solito miracolo, perché se De Silvestri ci avesse fatto sul serio quel gol sarebbe stato il caso di ritirarci dal campionato.

CANCELO 6: A posto amici, anche se non riscattiamo Joao possiamo riprenderci Ansaldi che a quanto pare è diventato il nuovo super mega terzino cosmico del terzo millennio
Per non parlare di Obi Kanté e Burdisso Piqué.

SKRINIAR&MIRANDA 6.5: Azzardo anche un 6.5 per la nostra coppia difensiva perché se la sono cavata alla grande e hanno domato bene un attacco non facile, prendendo gol solo in una situazione sfortunata e confusa. Per il resto si sono fatti vedere anche in avanti creando alcuni pericoli. Mi dispiace che per la prima voltada molte stagioni che abbiamo una coppia difensiva degna di questo nome  non possiamo raccogliere dei risultati migliori

 

STUPIDO SEXY WALTERONE MANNAGGIA A TE

D’AMBROSIO 4: Ho visto un suo lancio d’esterno e alcuni tentativi individuali dalla distanza, li ho ancora negli occhi e non so come liberarmi di questa tremenda visione.

GAGLIARDINI 5: Patisce per tutta la partita il pressing birbantello di Obi, avrebbe l’occasione d’oro ma Nkoulou spazza via sulla linea. Lì avrebbe potuto farsi finalmente perdonare. O farsi odiare per sempre. Non lo sapremo mai.

                                            BANG BANG MY BABY SHOT ME DOWN

PERISIC 3: Vi ricordate Torino-Inter dell’anno scorso quando Perisic giocò di merda e ci fece concludere il sogno Champions? Ecco.
Quest’anno oltre al solito repertorio di errori, si inventa anche l’assist geniale del secolo per De Silvestri, lanciando il Torino verso il gol.
E tutto questo perché? Per una sua rincorsa di 30 metri per recuperare un pallone su Belotti.
Da qualche parte il dio del calcio slavo (me lo voglio immaginare con il volto di Dejan Stankovic) si sarà incazzato per questo incredibile affronto, e lo avrà punito. IVAN COSA FAI RINCORRI GLI AVVERSARI!? PASSEGGIA.
Ovviamente il Karmović fa in modo che a segnare sia un serbo, e ovviamente anche un ex. Grazie Deki eh mannaggia a te.

BROZOVIC 6: Non la sua miglior partita ma non poteva continuare per sempre a quel livello, tutto sommato è un mix tra il vecchio e il nuovo Brozo. Anche lui ha provocato il dio del calcio slavo con quelle belle prestazioni continue.
Comprate le sue magliette, ma soltanto quelle in sconto. 

CANDREVA 4: Bestemmie, giocate di merda, incazzature, pallone che non entrerebbe nemmeno con le mani. Riassunto di Torino-Inter, o, se volete, della stagione di Candreva.
Lo steward dell’Olimpico colpito dalla sua punizione ci tiene a informarvi tutti che per fortuna sta bene.

ICARDI 4.5: Ma Icardi segna solo nelle partite facili, o le partite diventano facili perché Icardi segna? Se anziché andare avanti a doppiette e triplette li spalmasse un po’ di più nel tempo avremmo l’attaccante perfetto, nel frattempo ci dobbiamo accontentare così. Anche perché se non segna lui non la butta dentro nessun altro.

VE L’HO FATTA INTERISTI

BORJA VALERO 4: Non so perché Rafinha non sia partito dall’inizio, ma anche zoppo e con quaranta di febbre sarebbe più scattante e nel vivo del gioco di Borja. Questo cambio nei titolari ci è costato caro

RAFINHA 7: Prosecuzione di quanto scritto sopra. Entra lui e riaccende la luce, non possiamo farne a meno. Cambio di mentalità immediato e occasioni da gol, peccato per quel palo, il secondo della partita, il terzo consecutivo, il millesimo della stagione se ho tenuto bene il conto.


LA REAZIONE QUANDO RAFIGNA COLPISCE IL PALO.

KARAMOH 10: FINALMENTE MITTTTTTTTTTTTTTTTT Quanto schifo da Candreva dovrò ancora vedere prima di un po’ di sano Mitt? (Anche se comunque pur giocando pochi minuti ha già segnato più gol di Candreva)
Vale lo stesso discorso di Rafinha visto che è l’unico che porta un po’ di imprevedibilità in attacco. Diamogli spazio a sto ragazzo. Magari sbaglia, delude, ma è giovane e almeno può portarci delle novità facendo rifiatare i soliti imbambolati.

EDER S.V: Oggi abbiamo avuto l’onore del MITT solo perché lo sponsor del Torino sono i salamini beretta e con Eder in campo ci sarebbe stato un conflitto di interessi
GRAZIE LOBBY DEI SALAMINI.

ANDREA RANOCCHIA 10: Entra in campo nei minuti finali con lo sguardo carichissimo e si va piazzare in attacco a fare a sportellate. Ci sognavamo già tutti il suo gol del pareggio al 94′, che sarebbe stato giustissimo e meritato, peccato che sia finita così.
Se fossero tutti grintosi come il Rano a quest’ora avremmo 20 punti in più in classifica.
MA QUANTO È PREZIOSO IL FROG? CHE GIOCATORE

#RANOCCHIACAPITANO #RANOCCHIATITOLARE

RANOCCHIA IN ATTACCO >>>> ICARDI

SPALLETTI 5: Farsi battere da Mazzarri male. Molto male. I cambi di MITT’ e Rafigna troppo tardivi, resta la consolazione dei 16 corner a 1 che nel campionato mazzarriano valgono un 5-0.
Interessante anche la soluzione di Ranocchia in attacco. Da riproporre in futuro. MITT’ A ANDREA.

#ROAD TO RIVINCITA CON IL BEER SHEVA

Amo i giocatori capaci di illudermi nel profondo. Da bimbo ero follemente innamorato di Sérgio Conceição, e quando uno vive un amore tanto folle e intenso non si riprende mai del tutto. Ho tentato di colmare il vuoto lasciato dal portoghese con nomi del calibro di Georgatos e Dalmat finché non ho trovato pace quando è arrivato Froggy. Al momento sono l’unico possessore mondiale della maglia speciale del derby “Dalbert 29”.