Udinese-Inter, il pagellone nudista

Maggio 5, 2019

HANDANOVIC 6: Eppure un passo in avanti lo abbiamo fatto. Vi ricordate quando una partita del genere sarebbe finita 0-1 con goal al novantesimo di Stefano Okaka?
Abbiamo collezionato il nostro sedicesimo clean sheet stagionale, complimenti, ma significa che ci manca un Mitt per sbloccare il risultato.

D’AMBROSIO 5: Peccato che il Danilo dell’Udinese sia già andato al Bologna, altrimenti potevamo comprare anche lui, quello del City, e fare una triade di Daniloni. Ah e poi #PIGL anche il fratello gemello di Danilo così possiamo variare tra difesa a 3 e difesa a 4.

DE VRIJ E SKRINIAR 6: Che cucciolini, come fanno due amori così a non andare in Champions? Dai su Inter per favore non fate cazzate. Se non ve ne frega niente almeno fatelo per loro.

ASAMOAH 7: MIGLIORE IN CAMPO. AH! OGNI TANTO ABBIAMO ANCHE NOI UN EX CHE FA IL FENOMENO.  BECCATEVI QUESTAAAA!!!
Godiamocela almeno fino al solito gol di Meggiorini.

BORJA VALERO 5.5: Premessa importante: il suo in campo lo fa sempre, non è uno svogliato o uno che non dà sempre tutto in campo. In fondo bisogna ammettere che nella sua generazione avevano una tempra diversa.
Però l’Udinese era una squadra super fisica, e noi eravamo praticamente costretti a vincere, eeee… no niente, avete ragione, ormai siamo a maggio e siamo ancora qui a parlare di due punte. Basta così.

BROZOVIC 5.5: sente il Vento dell’Est della Dacia Arena, il richiamo della madre patria Hrvatska, che soffia e gli sussurra “faiii stronzateee faiii stronzateee” e lo contagia con l’incostanza di un tempo.
Fa un paio di cose da far venire i capelli biondi anche a Spalletti, però anche delle belle giocate, come la mossa del coccodrillo-arpione-in area di rigore.

È maggio anche per lui, dopo una stagione lunghissima, dopo i mondiali.
Tieni duro Brozo, ancora 3 soffertissime partite e arrivano le vacanze. Puoi farcela. Anzi, possiamo farcela.
Anche a noi tifosi una vacanzetta da tutto questo stress non guasterebbe.

PERISIC 5: PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA PIRLA.
Lo consente la legge.
Però non date dei “Perisic” ai vostri amici perché non è educato.

NAINGGOLAN 5.5: Il motto del nostro birthday boy è DAJEABBOMBAAAAAAAA esaltato dalla combo festona di compleanno del sabato sera + festona in arrivo della domenica sera + memorie del gol fatto ai padroni dell’udinese, il nostro ninja decide di TIRARE A CASO DA QUALSIASI POSIZIONE VERSO LA PORTA AVVERSARIA, COSI DE BOTTO SENZA SENSO.
La classica regola dei giocatori interisti: ti riesce bene una cosa totalmente di culo? RIPROVACI ALL’INFINITO ANCHE SE NON TI VERRA’ MAI PIU’ UGUALE.

POLITANO 5.5: Non solo il pagellone, non solo Brozovic, ormai siamo tutti stanchi, tutto è così stressante e faticoso. Anche MiniMessi. Tanta corsa, tiraggiro, tenta il cross, crampi, sostituzione al ’70.

Che fatica.

“Et voilààà!! Wanda mi ha dato un’idea meravigliosa: tutti nudi! ALLA LARS VON TRIER, TUTTI NUDI! VI VA? ALL’OLANDESE, chi gioca questa partita: nudo!”

MAKSIM JOVANOVIC 10: Sicuro migliore del campo nostro attaco top player #MJ9
pero no puo fare tuto Jovanovic da solo….. se compagni non aiuta….lui prova tanto..anche uno rigore con calcio forte pero arbitro no visto… a mandato brati a rubare ruote makina…

prosimo partita sicuro deve fare titolare perche nano argentino abiamo visto tropo baso e scarso e no sa fare gol..

ricordare anche tutti fans di seguire su profilo instagram @maksim_jovanovic9

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Maksim Jovanovíc (@maksim_jovanovic9) in data:

LAUTARO 5: Ha già detto tutto Maksim. Come dargli torto.

(ok, brate, adesso abbassa quella pistola)

CANDREVA s.v. per dignità: “Mi aspettavo di più da Candreva

KEITA s.v. per dignità: …e da Keita”

BEH NOI NO PORCA DI QUELLA MISERIA, PERCHE SONO SCARSI. CI ASPETTAVAMO PROPRIO QUESTO. ANZI FORSE ANCHE DI PEGGIO.

#RIPIGL KARAMOH E GABIGOL E #MITT

SPALLETTI 2: OH NO E’ ANDATA MALE LA TABELLA DI MARCIA DI LUCIANONE.
Ma chi se lo sarebbe mai aspettato di perdere punti contro l’Udinese!!!!!!!

 

Appartengo alla categoria di tifoso: “avvocato delle cause perse”. Tra i miei assistiti più famosi spiccano il grande Van der Meyde, Stramaccioni e soprattutto Marko Arnautović. Affetto da “interismo” da quando ho memoria, la malattia si è acutizzata irreversibilmente durante un anonimo campionato sotto la guida di Alberto Zaccheroni.