United-Inter il pagellone del “Perché proprio io?”

Luglio 20, 2019

HANDANOVIC 6-  Primi settanta minuti di partita semplicemente perfetti, in linea con i soliti standard. Poi entra il Sommo in campo, ma Samir si dimentica di dargli la fascia. Sull’azione successiva errore in respinta, palla sui piedi di Greenwood e gol subito. Coincidenze? Io non credo.

D’AMBROSIO 6: ATTENTO GODIN PERCHE’ QUA PERDI IL POSTO ANCHE TU. QUEST’ANNO FA CONTEMPORANEAMENTE QUINTO DI CENTROCAMPO E TERZO DIFENSORE.

SKRINIAR 6: È già incazzatissimo. Placca tutti, picchia tutti, litiga con un bimbominkia biondino dello United e rischia quasi il rosso quando abbatte Ciong. (A proposito, giocatore clamoroso, #PIGL).
Se il buongiorno si vede dal mattino..

DE VRIJ 6: Lui invece sempre molto zen e tranquillo, quello rilassato della coppia. “Dai amore calmati, andiamo via…”

DALB 10: MIGLIORE IN CAMPO PER DISTACCO. A TUTTA FASCIA ALLA DALBERTO CARLOS. Non fa vedere il favoloso mancino ma per il resto abbiamo trovato il titolare lì sulla fascia. Ecco a cosa serve presentarsi all’allenamento alle 4 di mattina. Lo avevamo previsto.

PERISIC 6: Migra in attacco ora che Dalb gli ha fregato il posto, ma detto onestamente in quel ruolo se la cavava meglio Ranocchia.

CANDREVA 6: Ci mette tanta passione e impegno un po’ come noi tifosi che sprechiamo due ore in un sabato pomeriggio estivo per guardare anche le amichevoli più noiose e inutili

GAGLIA 6: A vederlo giocare viene naturale pensare “a quest’ora potevo essere in spiaggia”

LONGO 6: Anche lui poteva essere in spiaggia a Ibizia o alle Canarie o in qualche altra squadra di serie B spagnola.

ESPOSITO 7: Porta un po’ quella ventata di Mittanza e freschezza in un soporifero pomeriggio estivo con 80% di umidità. Ausilio ha già trovato a chi venderlo, nella prossima partita in attacco giocherà direttamente un raccattapalle di Nanchino.

BROZO 6.5: Riprende la stagione da dove l’aveva lasciata: Tanta corsa, giro palla, giro palle, sbuffate, croco sulle punizioni ecc.. Quantità e qualità. Epic <3

IL NANO SENSOLO 7.5: Meraviglioso. Non ci importa chi arriva da qui a fine mercato, l’acquisto dell’anno sarà senza dubbio lui. G
oduria soprattutto a vedere i corner battuti bene e con pericolosità. Ha proprio un bel piedino (come modo di dire ma anche nella realtà, visto che porterà il 35 se va bene)

RANOCCHIA 10 E LODE: Sempre impeccabile. Però Andonio mettilo in attacco BORGA TROIA

JOAO IL BELLO 10: Meraviglioso nella divisa Tiffany. Aspettavo questo momento da un mese. Ecco cosa significa “Alto tasso di umidità”.

BARELLA 10: Anche lui ha fatto vedere un paio di cose da orgasmo istantaneo.
Non quanto Joao il Bello in Tiffany, ma quasi.

AGOUME: Ah ma non era Pogbà

COLIDIO: Non mi ero accorto che fosse entrato

BORJA: Idem come sopra, probabilmente neanche lui

PIROLA: Idem come sopra

CONTE: Il momento più complicato per lui di sicuro è quando si gira verso Lukaku in panchina e gli dice “dai scaldati e entra”.

Berghé brobrio io?

Appartengo alla categoria di tifoso: “avvocato delle cause perse”. Tra i miei assistiti più famosi spiccano il grande Van der Meyde, Stramaccioni e soprattutto Marko Arnautović. Affetto da “interismo” da quando ho memoria, la malattia si è acutizzata irreversibilmente durante un anonimo campionato sotto la guida di Alberto Zaccheroni.